Business Online

Guida definitiva per creare video corsi che vendono

Abbiamo parlato di quanto possa essere importante creare un Information Business sia per chi vuole “inventarsi” un nuovo lavoro sia per chi è in cerca di nuove opportunità.

Oggi ci addentriamo maggiormente nell’argomento, con una guida per creare video corsi che riescono ad essere creati velocemente e venduti al nostro pubblico senza particolari sforzi.

Se pensavi di scrivere un libro…

Nella carriera di un professionista arriva prima o poi la volontà di condividere quello che si è imparato negli anni, per trasferire l’esperienza maturata nel tempo.

Fino a qualche anno fa, quando un imprenditore, un venditore, un coach arrivava a questo punto della sua carriera si pensava di creare un libro, non solo per ampliare le possibilità di guadagno ma anche (forse soprattutto) per soddisfazione personale e professionale.

Oggi invece queste stesse persone hanno una scelta.

Non hai idea di quanti autori di libri mi hanno contattato per l’InfoMarketing Project, per ottenere più soddisfazioni, più visibilità, più profitti.

Quando scrivi un libro, oggi possiamo crearne uno anche digitale, ma la visibilità e i profitti che potrai generare sono limitati, molto limitati.

Per carità, ci sono esperti di publishing che possono darti una mano, ma in pochi riescono ad avere grandi soddisfazioni creando un semplice libro.

I motivi sono diversi, marketplace affollati, concorrenza, specificità estrema, distribuzione, case editrici, etc etc etc.

Ecco perchè tanta gente inizia a pensare aqualcosa di diverso, qualcosa che dia non solo più profitti, ma anche più soddisfazioni, anche se questo richiede un impegno maggiore.

I 3 Killer degli autori di video corsi

Scrivere è facile, tutti possiamo farlo, anche se ammetto che scrivere bene sia un altro paio di maniche…

Ma registrare un video è un’altra cosa. Anche se siamo sempre più abituati a registrare video (grazie smartphone!) quando si presenta l’opportunità di condividere la nostra esperienza saltano fuori mille dubbi e mille domande.

 

 

Ognuno ha il suo parere, ma dal mio punto di vista e dalla mia esperienza che ho maturato negli ultimi anni, creare un video corso è più semplice dello scrivere un libro.

Ed in questo articolo condividerò con te l’esatto modo in cui io creo video corsi 😉 .

Lettura correlata:
Le migliori 10 nazioni per un Internet Marketer

Esistono 2 killer (spietati!) che bloccano le persone dal creare video corsi:

  1. La tecnologia (software complicati)
  2. La timidezza
  3. Il tempo

1) La tecnologia

La tecnologia è il problema numero 1. In tanti hanno difficoltà nel riversare i video registrati con lo smartphone sul proprio PC (spero non sia il tuo caso), figuriamoci a creare dei video propri, senza parlare del montaggio e dell’ottimizzazione…

Un piccolo trucchetto che ho imparato usando praticamente tutti i software esistenti al giorno d’oggi è che tutti i software sono più o meno uguali e quando si parla di realizzare un normale video corso (tranne alcuni casi particolari) basta imparare pochissime funzionalità per realizzare dei video professionali.

2) La timidezza

Questo è un falso problema. In realtà io stesso ho registrato nella mia carriera pochissimi video “live” ovvero dove appari in prima persona davanti all’obiettivo.

Perchè??? No, in realtà non sono timido, anzi, mi piace stare davanti alla telecamera ma, per tempo e soprattutto comodità, ho realizzato sempre molti video in slideshow, usando semplicemente il power point e registrando la mia voce con un microfono, come se fosse un podcast.

Questo mi ha permesso di essere più a mio agio agli inizi, non lo nascondo, mi ha permesso di realizzare interi video corsi in pochissimo tempo grazie alla facilità di realizzazione di questa tipologia di video.

La timidezza non è facile sconfiggerla, ti potrei dire che non è così un grande ostacolo (davvero non lo è!) ma so che è difficile cambiare idea dall’oggi al domani.

Per questo, mentre registriamo i nostri video in slide, inizieremo ad essere più abituati e rilassati, almeno parlando ad un microfono. E prima o poi arriverà il momento in cui ti sentirai pronto per il tuo primo “ciak” con conseguenti vantaggi per il tuo Personal Brand.

3) Il tempo

Ah ah ah qui viene il bello. Purtroppo molte persone credono che realizzare un video corso sia più dispendioso in termini di tempo dello scrivere un libro.

Niente di più sbagliato!

La scrittura vuoi o non vuoi, non può contenere errori e devi per forza rivedere quanto hai scritto per verificare che tutto sia corretto, giusto?

Lettura correlata:
6 cose che familiari ed amici dovrebbero capire di un Internet Marketer

Un video NO. Se crei un video in slideshow usando il power point e registrando la tua voce, impieghi solo il tempo per registrarlo, niente di più. Anche se vorrai riascoltarlo in un secondo momento, questo passaggio sarà sicuramente più veloce di una correzione di bozza.

E se hai pazienza, prova a trascrivere un video di una decina di minuti… vedrai quanto avrai da scrivere (aka quante pagine di libro puoi registrare in pochi minuti).

Di sicuro quando registri un video live la musica può cambiare ma anche qui, non c’è paragone, anche se devi ripetere lo sketch, non impiegherai il tempo che di solito impieghi per scrivere, con un conseguente enorme risparmio di tempo che puoi dedicare al tuo marketing o a registrare un nuovo video corso.

Come creare il tuo primo video corso in 3 passi

Veniamo al cuore di questa guida.

Ti ho detto che creare un video corso è più facile dello scrivere un libro, ebbene eccoti la guida definitiva per partire subito senza grattacapi.

Ti ci vorrà un pò per azionare tutti gli step ma seguendo questa guida ne verrai a capo senza inutili perdite di tempo 😉 .

Passo #1: Organizzazione del corso

Un video corso che vende è un video semplice da navigare e che riesce a trasmettere le informazioni per cui un utente ha pagato.

Quindi l’organizzazione è indispensabile.

Per procedere, prendi un software come Xmind o carta e penna e disegna la mappa del tuo video corso, come sei fossero i capitoli di un libro ma approfondendo i vari titoli dei contenuti.

Dividi la mappa in moduli e sezioni, dove il modulo è la categoria, lo step o semplicemente il capitolo del corso.

Poi prendi ogni modulo e scrivi i componenti importanti per svilupparlo, io di solito mi segno i titoli dei futuri video o semplicemente le parole chiave.

In questo modo organizzerai al meglio il tuo video corso è sarà facile per l’utente ripassare determinate informazioni.

Devi sapere che un cliente attribuisce più valore ad un video corso organizzato in moduli e sezioni rispetto ad uno creato solo con dei lunghi e complessi video.

Lettura correlata:
Perchè un Marketer DEVE usare un Mac (5 ragioni)

Passo #2: Registrazione

Il secondo passo è la registrazione degli stessi video.

Per prima cosa pensiamo all’attrezzatura.

Assicuriamoci di possedere PowerPoint e un software per registrare video in screencast come Camtasia o Screenflow. Inoltre avremo bisogno di un microfono per podcast come il Blue Yeti anche se volendo, se non vuoi spendere queste cifre puoi utilizzare un normale microfono che di solito usi per skype (costa 8 euro) ma ti occorrerà poi pulire per bene l’audio dai fastidiosi rumori di sottofondo con strumenti come Audacity.

Creiamo le slide su PowerPoint scrivendo il testo necessario o inserendo le immagini per trasmettere la lezione allo studente e direi che sei pronto per partire!

Quando arrivi a questo punto è importantissimo essere da soli in camera e testare la tua capacità di registrare la tua voce. Non importa se la tua voce fa schifo (come forse pensi) le persone ti hanno pagato per il contenuto non perchè hai una bella voce!

Stare in un ambiente privo di rumori dove ti puoi concentrare è fondamentale.

Sei pronto a registrare il tuo primo video!

Apri il PowerPoint a schermo pieno e inizia a registrare lo schermo del PC insieme alla tua voce. Non registrare per troppo tempo all’inizio, affina la tecnica riascoltando video di 5 minuti circa, così riuscirai a trovare un buon compromesso.

Quando hai terminato la registrazione del video, inizia a tagliare le parti che vuoi eliminare (eventuali errori) e a pulire i rumori di sottofondo con gli strumenti che ti forniscono gli stessi software.

Continua così fino ad arrivare all’ultimo video.

Passo #3: Pubblicazione

L’ultimo step è quello di pubblicare il tuo video corso!

Sia chiaro, non fare come i soliti marketer che danno tutto in download…

Oggi la rete è dappertutto e sarà sempre meglio giorno dopo giorno. Le persone non hanno bisogno di scaricarli tutto sul PC, basta avere l’accesso online.

Quindi prepara il tuo sito con un’area riservata preferibilmente fatta con WordPress (risparmi una nave di tempo). Se non sei pratico di WordPress, questo è il corso più adatto ad un Internet Marketer che vuole vendere video corsi, dove spiego anche come creare un’area riservata al proprio sito step by step.

Lettura correlata:
5 cose da fare quando qualcuno ruba la tua idea

Supporta l’hosting dei video con Amazon S3 o Vimeo Pro e inserisci i video (protetti e non visibili pubblicamente) sulla tua area riservata.

Di sicuro questo è un passaggio che potrebbe andare oltre le competenze che vuoi realmente acquisire per fare un video corso, in quanto qui impari proprio a realizzare un vero sito web ma non è per niente difficile, anzi. WordPress è una soluzione nota per la sua semplicità e malleabilità e puoi benissimo cavartela da solo. Altrimenti puoi affidarti a qualcuno che ti aiuti nell’installazione.

Il tuo Upgrade

Se poi vorrai creare dei video corsi più autorevoli che ti mettono in condizione di costruirti un Brand importante e magari venderli a prezzi più elevati, allora potrai approfondire l’arte del video editing iniziando ad utilizzare video LIVE.

Un video live è più complesso ovviamente in quanto devi apparire davanti alla telecamera e giocare meglio con i software di video editing.

Avrai bisogno di una telecamera (puoi usare anche il tuo smartphone) ed un microfono Lavelier, oltre al cavalletto alle luci se vorrai anche uno studio professionale.

Ci possono essere casi in cui, per realizzare il tuo video corso avrai bisogno di usare una telecamera, ma non preoccuparti, non devi essere un cameraman o avere attrezzatura da studio televisivo, il tuo corso lo venderai ugualmente senza, ricorda che è il valore delle informazioni che condividi la vera ricchezza di un video corso.

In ogni caso, registrare video live o impostare uno studio professionale è come puoi immaginare più articolato e credo che tutti debbano iniziare ad affacciarsi al mondo del video editing partendo da semplici video in slide come detto in questo articolo.

Se vorrai tagliare i tempi della produzione del tuo primo video corso, Video Explosion è un… video corso (ovviamente) che ti guiderà nel dettaglio nell’utilizzo di tutti gli strumenti citati in questo articolo, approfondendo non solo i video in slideshow ed in screencasting ma mettendoti in condizione di creare con facilità qualsiasi tipologia di video. Clicca qui per accedere al corso gratuito.

 

L'autore del post

Stefan Des

31 anni, Internet Marketer dal 2007, padre di una splendida bimba di 3 anni. Appassionato di tecniche di vendita, di marketing e di Kayaking. Conosciuto per i best seller della serie "Explosion" e per aver aiutato oltre 7000 imprenditori ed aziende ad aumentare i profitti dei loro Business Online.

Lascia un commento