Business Online

[InfoProdotti] Come crearli velocemente

infoprodotto-marketer-information-business

Creare infoprodotti (prodotti informativi digitali) può essere un Business moooolto redditizio e può essere usato anche per allegare un ulteriore entrata ad un Business basato su servizi, modello usato da professionisti come commercialisti, coach, avvocati, medici, politici, formatori, consulenti, etc etc.

Se non sei del tutto convinto, puoi leggere le 6 ragioni sul perchè dovresti creare il tuo Information Business.

Creare infoprodotti spesso rappresenta un problema. Anche se capiamo la capacità del Business di produrre denaro e valore per il pubblico in automatico (una volta impostato viaggia da solo), l’ostacolo più grande è proprio crearlo.

Quindi oggi approfondiamo questo argomento in modo da procedere dritti verso il nostro obiettivo e realizzare il nostro primo infoprodotto senza spendere una montagna di tempo.

Fase pre-produzione

Nonostante in questo articolo voglio approfondire la fase di creazione, è importante non farci prendere dalla “voglia di guadagnare” e capire per prima cosa se abbiamo identificato il giusto topic.

Non basta essere un esperto o un appassionato di un certo argomento, occorre soprattutto identificare i bisogni delle persone, le soluzioni che gli utenti pagherebbero pur di risolvere determinati problemi.

Questa fase è importantissima. Potresti creare un infoprodotto straordinario a dir poco ma se poi gli utenti non vedono benefici per il quale acquistarlo, il tuo lavoro sarà completamente inutile e bisognerà poi pensare addirittura a ricrearlo o a cambiare target.

Per identificare il giusto argomento da approfondire nel tuo prodotto informativo digitale, bisogna per prima cosa rispondere a qualche domanda:

  • Quale problema risolverà il mio cliente acquistando il mio prodotto?
  • Quali competenze reali riuscirò a trasmettere al cliente?
  • Quante persone realmente avranno necessità del mio prodotto per risolvere il problema?
  • Le informazioni che vendo possono essere trovate gratuitamente in rete?
  • Il mio potenziale pubblico è abbastanza grande da garantirmi un entrata soddisfacente?

Una volta risposto a queste domande dovrai capire quale formato si adatta meglio al contenuto che vuoi condividere.

Abbiamo diversi formati da poter scegliere:

  • Scritto (PDF, Ebook)
  • Audio (Mp3, audio corso)
  • Video (Mp4, video corso)
  • Misto

Questa credimi è una fase dove la maggior parte delle persone sbaglia 🙂 .

Lettura correlata:
6 cose che familiari ed amici dovrebbero capire di un Internet Marketer

Perchè molti si ostinano a creare Ebook quando in realtà stanno facendo molta fatica a comunicare con la scrittura, arrivando alla fine con un’opera scadente!

Se sei un meccanico e vuoi insegnare ad aggiustare un’auto, non puoi farmi un Ebook! Non credi?

Viceversa, se vuoi insegnare il Copywriting, il testo non può mancare, e fare per esempio dei video live senza usare testi almeno nelle slide sarà completamente inutile!

Quindi questa fase è fondamentale. Non preoccuparsene significherebbe che stai pensando solo a fare soldi, senza preoccuparti di offrire valore con la tua opera che si traduce automaticamente in clienti insoddisfatti e pochissime vendite nel tempo…

Risolvi questi quesiti pre produzione, e poi passiamo alla pratica 🙂 .

Premetto che per creare un corso al alto o ad altissimo costo, non possiamo creare un corso velocemente… ci vogliono tanti approfondimenti e anche belli grossi 🙂 ma credimi non è il caso di spendere tanto tempo se vuoi creare il tuo primo infoprodotto.

All’inizio meglio volare bassi e testare il mercato con prodotti a basso costo, con i quali inizi a crearti i clienti fidelizzati che ti serviranno poi per la tua scalata nel diventare una celebrità nel mercato.

Detto questo, iniziamo!

Ecco alcuni step da seguire per procedere “sparati” nella creazione del tuo primo Infoprodotto.

1) Creazione dell’indice

Vuoi o non vuoi, non puoi iniziare a scrivere il tuo Ebook partendo da zero e semplicemente scrivendo. O meglio, puoi ma è il metodo sbagliato.

La prima cosa da fare è creare l’indice dell’opera, la struttura che avrà il tuo corso.

Quindi prendi carta e penna (o se sei più tech Xmind) ed inizia a strutturare il tuo corso disegnando una mappa.

La mappa dovrà avere i rami principali che saranno i moduli del corso (o i capitoli dell’ebook) e in ogni modulo dovrai scrivere i vari argomenti che vorrai trattare all’interno.

Questa per esempio è la mappa (che puoi scaricare qui) di I.M. ToolBox.

mappa-mentale-im-toolbox-stefan-des

Come vedi, in questo caso ho organizzato le categorie e gli strumenti di ogni categoria.

Ed è lo stesso principio che dovrai usare tu con la tua opera, indifferentemente che sia un ebook, un audio corso o un video corso.

Lettura correlata:
Le 4 (più grandi) bugie sull'Infobusiness

E come ultima raccomandazione, ottimizza i contenuti di ogni modulo seguendo un filo logico e un ordine con il quale sarà più semplice per gli utenti, assimilare tali informazioni.

Seguendo questo primo step, la seconda tappa sarà estremamente più semplice da eseguire e velocizzerà in maniera incredibile la produzione del materiale.

2) Analisi

Quando lavori con una mappa mentale davanti (creata nello step 1) sarà più facile per te sviluppare il contenuto, perchè non avrai costantemente tutto il corso in mente, ma solo il contenuto specifico che necessità di essere sviluppato.

La domanda ti sarà già venuta in mente:

  • Qual’è il formato più veloce da creare?

La verità è che dipende. A seconda delle tue abitudini e dei tuoi gusti, ci saranno cose che ti riusciranno più veloci altre meno, come già detto, ci sono cose che non ti piace fare e che ti fanno essere improduttivo.

Poi ci si mette anche il mercato e la tipologia del corso, come citato precedentemente, anche se a te viene meglio scrivere un ebook, non è consigliabile se vuoi creare un infoprodotto per imparare a diventare un meccanico 🙂 .

A parte queste problematiche, ci sono dei mercati o dei prodotti che possono essere sviluppati indifferentemente dal formato utilizzato ed in questo caso, la strategia per creare prodotti in modo ultra veloce è registrarli in audio, quindi audio corsi.

Registrare la propria voce è praticamente il modo più veloce per realizzare infoprodotti, e ti dirò di più! Al secondo posto vengono senz’altro i video in slide, dove registri la tua voce unita alle slide che raccolgono le informazioni più importanti.

Ma ripeto, non basarti su questo. Ci sono diverse variabili che ti permettono di realizzare infoprodotti velocemente, non scegliamo di registrare un audio corso solo perchè è facile e veloce da creare, ricordiamoci che il trasmettere valore al pubblico viene prima di qualsiasi altra cosa.

3) Creazione del prodotto

Che sia un Ebook, un audio o un video corso, è il momento di iniziare!

E mi raccomando, non permettere alla procrastinazione di vincerla, cerca di concentrarti sul tuo obiettivo e prosegui dritto senza voltarti 😉 .

Lettura correlata:
8 consigli per organizzare un ufficio produttivo (in casa!)

Quindi se stai procedendo con un Ebook, scrivi! con audio o un video corso… registra!

Gli strumenti si sanno, usa Word per i tuoi Ebook, Audacity per gli audio e Camtasia per video (se vuoi puoi approfondire come fare video professionali in modo rapido).

Quando scrivi, sfrutta al massimo il “momento buono” ovvero quel momento in cui ti senti davvero ispirato e che ti porterà ad essere veramente produttivo, evitando i classici momenti morti, dove hai tempo per scrivere ma nessuna idea ed ispirazione.

Mentre per i video, oltre a seguire il consiglio sopra 🙂 puoi usare la tecnica che mi ha sempre dato una grande mano per registrare mega corsi in pochi giorni:

Quando inizi a registrare, non fermarti per alcun motivo!

E devi usare questa tecnica in due situazioni:

  1. Quando sbagli qualche parola, o un determinato concetto non doveva essere espresso in quel video.
  2. Quando finisci un video. Ovvero, ne finisci uno e DEVI iniziare il seguente senza fermarti un secondo (magari trattieni anche il respiro 😀 )

Ti dico questo perchè, nel primo caso, fermarsi o ricominciare, ti porta a perdere tantissimo tempo. E’ più utile e logico continuare la registrazione e poi tagliare le parti superflue mentre stai riascoltando la registrazione.

Nel secondo caso, tieni a mente che la tua lingua si è sciolta! (per alcune persone non è necessario ovviamente) ma quando registri il primo audio, poi il secondo e così via, ti accorgerai di avere più confidenza con lo strumento e a far uscire fuori registrazioni con molti meno errori! Quindi questa situazione ti porta ad essere super produttivo e a realizzare interi contenuti in pochissimo tempo.

La fase successiva è la revisione e il montaggio, dove vedrai quali sono le parti da eliminare, le slide da ottimizzare, i testi da correggere, e così via.

Finito questo, sei pronto! Hai finalmente realizzato il tuo primo infoprodotto!

Naturalmente il lavoro non termina qui.

C’è la fase di promozione e di vendita che saranno ugualmente difficili ma non ti scoraggiare, e soprattutto non ti fermare! Hai fatto tanto lavoro fino a questo punto e non puoi fermarti proprio sul più bello, il tuo progetto, la tua idea ha preso forma e devi essere super gasato per questo.

Lettura correlata:
Le migliori 10 nazioni per un Internet Marketer

Conclusioni

Creare il proprio infoprodotto non è facile ma seguendo queste indicazioni, senza ovviamente strafare, riuscirai a creare il tuo infoprodotto anche in una settimana se ci metti tanto impegno.

Come ultimo consiglio, voglio ricordarti che più che realizzare un infoprodotto velocemente, occorrerebbe saperlo organizzare. Solo chi riesce a farne uno utile al pubblico riuscirà a vendere online in modo costante.

E questo concetto è più importante dell’iniziare il prima possibile nel venderlo.

Studia bene la mappa del tuo futuro prodotto (riguardati lo step 1) e prenditi il tempo necessario per organizzare al meglio un corso che venga davvero percepito dal pubblico come di grande valore 😉 .

Per approfondire:

  1. Information Business: 6 ragioni sul perchè creare il tuo
  2. I.M. START: Il corso più veloce e pratico per concretizzare il tuo InfoBusiness
  3. Video Explosion: Crea Video professionali in modo semplice e ultra veloce

L'autore del post

Stefan Des

31 anni, Internet Marketer dal 2007, padre di una splendida bimba di 3 anni. Appassionato di tecniche di vendita, di marketing e di Kayaking. Conosciuto per i best seller della serie "Explosion" e per aver aiutato oltre 7000 imprenditori ed aziende ad aumentare i profitti dei loro Business Online.

Lascia un commento

10 commenti

  • Ottimo post chiaro e dettagliato. Io penso che il “nemico” dell’insuccesso di ogni infoprodotto è quasi sempre la fretta di pubblicarlo (in qualsiasi formato sia) e la smania del guadagnarci sopra ad ogni costo…ostacoli che impediscono all’individuo di entrare in quel processo mentale che ti permette di organizzarti e gestirti proprio come suggerisci tu in questo post. Aggiungo anche che, al di là di possedere eventuali competenze o meno, ci vuole sempre la giusta dose di passione… come in tutte le cose della vita d’altronde… altrimenti si rischia di intasare la rete con prodotti digitali fini a sè stessi, fatti al solo scopo lucrativo ma senza una vera valenza educativa e senza utilità alcuna…

  • Ciao Stefan 🙂 Bell’articolo come sempre, semplice e chiaro. In effetti la fretta di “pubblicare” è la nemica da vincere. E non credo che questo valga solo con gli infoprodotti, anche con i post sui blog capita la stessa cosa. Dai che ho finito, dai che ho fatto, ci siamo ci siamo e poi esci con una cosa che solo con mezz’ora in più avresti potuto fare mille volte meglio.

    Organizzazione, gestione, determinazione, e anche un po’ di tempo per curare i dettagli. E tanti saluti a Pareto! 😛

    • Già! Sai quante volte ho sentito la frase “è solo un dettaglio” quando in realtà è proprio l’insieme di quei dettagli che fanno la differenza.

  • Ottimo Articolo Stefan, bravo ed esaustivo come sempre!
    Vorrei chiederti una piccola curiosità sugli Ebook!
    Ho scaricato il tuo Ebook 4 REGOLE D’ORO e sono rimasto impressionato dall’impaginazione: l’hai creato con Powerpoint, per caso?
    Io utilizzo Open Office, poi lo porto in PDF e lo trasformo in Epub/Mobi con Calibre!
    Ma il tuo ha una qualità visiva eccezionale…mi piacerebbe farli come i tuoi, con la qualità che metti tu!
    Come carattere Trebuchet anzichè Times New Roman, mi sembra..giusto?
    Grazie per ogni tuo prezioso consiglio.

  • Ciao Stefan, complimenti per l’articolo.

    Un consiglio. A breve uscirà il mio primo eBook (sul marketing editoriale) che è una guida su tutti gli strumenti per promuovere un libro online. Per quanto riguarda il secondo infoprodotto (a cui sto già pensando 😀 ) è meglio concentrarsi e approfondire uno specifico argomento del libro oppure fare una “versione video” del libro?

    Ciao e ancora complimenti.

  • Ciao Stefano , vorrei farti una domanda che magari può esser banale.
    Ma per fare un infoprodotto quindi:

    “Creazione del Brand”
    “Grafica del sito”
    “Autoresponder”
    “Facebook ADS”
    “Copy”
    “Creazione del videocorso”

    Si può fare TUTTO da soli inizialmente? O serve un team fin da subito?

    Un saluto Lorenzo

    • Dipende da te, puoi iniziare da solo con l’aiuto di qualche freelance, altrimenti investi nel progetto e ti fai un team subito.
      Ovviamente se non hai soldi da investire all’inizio, certo che puoi fare tutto da solo, ci vorrà più tempo ma come l’ho fatto io così può farlo chiunque altro.