Social Media Marketing

2 motivi + 10 consigli per promuovere il tuo brand su Instagram

Instagram è l’applicazione gratuita utilizzata principalmente dallo smartphone che permette la condivisione di foto e brevissimi video. Lascia poco spazio alle parole e questo è uno dei motivi per cui la presenza su questo social potrebbe essere influente per il tuo brand.

Vediamo perché.

Immagini e Numeri: i due motivi per cui essere presenti su Instagram

Uno studio dimostra un dato inconfutabile: le immagini vengono elaborate dal nostro cervello 60000 volte più velocemente del testo.

Oltre ad essere elaborate più velocemente, vengono predisposte direttamente dalla nostra memoria a lungo termine, a differenza del testo, e per questo possono rimanere incise nella nostra memoria in maniera indelebile.

Questo è possibile perché le immagini che ci attraggono, non solo ci comunicano un messaggio, ma ci influenzano emotivamente.
La capacità di creare emozione tramite un’immagine è uno dei motivi per cui Instagram può aiutarti a diffondere il TUO messaggio e ad aumentare la tua awareness del tuo brand.

Usato poco e male, Instagram è sottovalutato da molti, ma è un social network in grado di divulgare gli attimi di vita quotidiana che caratterizzano ciò che fai e ciò che sei, senza troppe parole ma con tanti numeri.

60 milioni di foto caricate ogni giorno, 84,4 milioni di commenti, 1,6 milioni di “mi piace” alle foto.

Vediamo nello specifico come poter entrare a far parte di questi numeri e come questi potrebbero giovare alla nostra presenza online.

Premessa: Identificare il proprio target

Instagram è un applicazione che viene usata esclusivamente dallo smartphone. Per questo motivo è un social network veloce, istintivo ma sopratutto giovane.

Una delle prime cose che occorre chiedersi prima di capire se questo social può o non può fare per noi è: quanti anni ha il mio follower ideale?

E’ un dato di fatto che Instagram sia usato moltissimo dai giovanissimi, si tocca il 67% di presenza e interazione per la fascia 18-35 anni, seguita dalla fascia 12-17 con il 20% e per i più adulti con 35-53 anni resta il 13%.

Instagram: istruzioni per l’uso

Una volta individuato il proprio target e annoverata la possibilità di raggiungerlo tramite questa applicazione, occorre conoscere COME utilizzare correttamente Instagram per promuovere il proprio brand.

Lettura correlata:
24 utili consigli per il digital marketing

Andiamo per ordine:

1. Foto profilo

Se sei un’azienda, scegli l’immagine del logo aziendale e mantieni i colori rappresentativi del tuo brand.
Non confondere il tuo possibile follower utilizzando altre immagini o colori.
Se sei il protagonista della tua attività, usa la foto che utilizzi sul tuo sito web o sugli altri social, verrai individuato e riconosciuto più facilmente.

2. Utilizza la Bio

Hai 200 caratteri per scrivere nella parte riservata alla biografia il motivo per cui vale la pane seguirti.
Usa poche parole ma incisive, devono descrivere molto semplicemente quello di cui ti occupi.
In più, fondamentale, scrivi l’url del tuo sito web: questa sarà l’unica parte del tuo profilo in cui il link del tuo sito sarà ben visibile.

3. Immagini: l’utente Instagram è un curioso

Condividi immagini accattivanti. Più che immortalare i prodotti o servizi stessi di cui ti occupi, condividi immagini che ritraggano il lifestyle che caratterizza il tuo brand.

Mostra la realizzazione di un tuo prodotto, il lancio di uno nuovo in anteprima assoluta, chi lavora con te. Racconta la storia della tua quotidianità tramite immagini spontanee, ma indirizza il tuo utente a comprendere chi sei e come lavori.

Trasmetti i principi che ti distinguono in maniera figurativa e sopratutto emozionale.
Ricorda che dietro ad ogni immagine che il nostro cervello è in grado di immagazzinare c’è un emozione.

Pensa all’impegno che impieghi nel creare il tuo blog di successo, quando racconti la storia della tua attività tramite contenuti di valore.

Questo intento può essere valorizzato e fortificato grazie ad un’immagine! Fai percepire al tuo utente l’emozione che vuoi trasmettere tramite il tuo contenuto, quindi il tuo valore.

Chiediti: cosa posso mostrare al mio cliente ideale per dargli un motivo per cui seguirmi?

E sopratutto mettiti nei suoi panni e chiediti ancora:

Cosa vorrei vedere per acquisire fiducia verso un determinato campo o persona?

4. La descrizione della foto

Quando condividi una foto, hai la possibilità di scrivere tutto quello che può essere correlato a quell’immagine.

Trasforma in hashtag tutte le parole che ti vengono in mente e tieni ben presente che su Instagram hai la possibilità di essere raggiunto individuando gli hashtag più noti.

Lettura correlata:
3 tattiche imbecilli per trasformare i follower in lead

Il trucco è combinare equamente gli hashtag con l’immagine connessa.

Un’idea potrebbe perdersi in un mare di parole, e senza parole un’immagine potrebbe risultare ambigua.

La giusta combinazione fra le due cose permette di ottenere un potere comunicativo elevatissimo, aumenta la capacità di comprensione e di sintesi del concetto che vogliamo comunicare.

5. Crea il tuo #hashtag

Scegli una parola o un gruppo di brevi parole che rappresenti il tuo Hashtag.
Inseriscilo nella descrizione di ogni immagine condivisa e se puoi usa lo stesso hashtag anche sugli altri social, specialmente Twitter.

Il tuo hashtag deve diventare il tuo brand, un modo per essere riconosciuto e diffuso.

Se vuoi rivolgerti anche ad un pubblico internazionale, potrai usare degli hashtag in inglese e questo ti porterà follower da tutte le parti del mondo.

Se saprai usare questo strumento e avrai inserito l’url del tuo sito web sulla tua bio come consigliato, un unico hashtag potrebbe permetterti di ricevere più traffico e reputazione nel tuo settore.

6. Esplora per interagire

Vai nella sezione “Esplora” e fai una ricerca tramite gli hashtag del tuo settore di riferimento. Cerca di individuare gli influencer del tuo settore. Interagisci con loro e continua a curare la condivisione delle tue immagini.

7. Contest

Una volta che avrai creato il tuo Hashtag potrai dare inizio ad un Contest.

Invita sui social dove hai maggiore interazione, facebook, twitter, o entrambi, a pubblicare foto su instagram con il TUO hashtag annesso in cambio di un premio per il vincitore che si aggiudicherà la foto più bella.

Il contest deve essere coerente alla tua mission e a ciò per il quale vuoi essere riconosciuto, ma può essere un ottimo strumento per migliorare la tua reputazione e il tuo reach.

8. Tag

Se puoi fai dei tag nelle foto che condividi. Potrai taggare il tuo team e chi ti segue. In questo modo le tue immagini saranno maggiormente visibili e quindi raggiungibili.

Fallo sempre in modo coerente, l’obiettivo deve essere sempre creare un contenuto utile e che rappresenti il tuo brand.

9. Condivisione con gli altri Social

Se sei nuovo su Instagram o se sei presente da un po’ ma non noti l’interazione che vorresti, fatti aiutare dalla tua presenza sugli altri social.
Fai sapere ai tuoi follower su twitter che hai un profilo che aggiorni costantemente anche su Instagram.

Lettura correlata:
3 errori da evitare sui social

Condividi anche sulla tua fan page di Facebook delle foto tramite Instagram.
Ricordati di inserire l’icona di instagram sul tuo sito web. Fatti raggiungere da tutti i canali possibili.

10. Video

Su Instagram hai la possibilità di fare video brevissimi, di 15 secondi al massimo. Se riesci perciò, intrattieni i tuoi utenti mostrando qualche “dietro le quinte” interessante.

Stimola la curiosità del tuo follower e allieta la sua fame di informazione con qualche anteprima che possa stuzzicarlo. I video su Instagram vengono attivati immediatamente e se riescono ad attirare l’attenzione possono essere uno strumento utile per la diffusione del tuo brand.

Ora la parola passa a te, hai mai provato a promuovere il tuo brand su Instagram?
Che difficoltà hai riscontrato?

L'autore del post

Carlotta Bruno

Nata venditrice e grazie alla sua passione, determinazione e ad un percorso di auto-formazione diventa web marketer. Oggi si occupa di pianificare la strategia seo e di content marketing dei propri clienti. 

Lascia un commento