Internet Lifestyle Social Media Marketing

5 modi per creare video brevi anche se ti fanno impazzire

I video esistono e crescono sempre di più: aumentano l’engagement, catturano l’attenzione, attraggono reach e incrementano il traffico. Tuttavia, per alcuni di noi, l’idea di stare davanti a una videocamera ci fa impazzire.

Se rientri in questo gruppo di persone, ecco 5 semplici modi per rompere il ghiaccio e iniziare a creare dei brevi video… anche se ti fanno impazzire!

Cos’è un video breve?

Con video breve mi riferisco a quelli di 1 o 2 minuti di durata, ovvero quelli corti, brillanti e coinvolgenti, non quelli lunghi, modificati e di alta qualità che potresti vedere su YouTube.

Non c’è niente che non vada nei video sfavillanti di YouTube, rappresentano sempre un’ottima strategia se ci sai fare con i video, ma questo post si focalizza solo sul come farti iniziare col piede giusto, cercando di farti andare oltre la tua “comfort zone” e togliendoti dalla testa l’idea di fare un video come se ti trovassi in uno studio professionale.

Il breve è breve per una ragione: ci attrae e sfrutta quei pochissimi attimi della nostra attenzione per incrementare l’engagement.

Alcune statistiche per incoraggiarti a iniziare con i video brevi

Queste statistiche ti apriranno la mente e (spero) ti convinceranno che vale la pena sapere come fare i video.

Anche.Se.Ti.Fanno.Impazzire.

Come sai, i contenuti visivi catturano l’attenzione, aumentano l’engagement e si trasformano in traffico, condivisioni e vendite. Perché?

  • Siamo del 44% più portati a interagire con i contenuti visivi
  • I brand ultimamente caricano più video direttamente su Facebook più che su YouTube
  • Dei video condivisi su Facebook, l’80% di tutto l’engagement appartiene ai video fatti direttamente su Facebook, che ora batte YouTube, Vimeo e tutti gli altri tipi di video
  • Su Periscope vengono visti video equivalenti a 110 anni. Per ora ti lascio con questi dati, così puoi metabolizzarli.

Ora, anche se mi focalizzerò sui video brevi, è difficile non menzionare Periscope e Facebook Live visto che stanno diventando così popolari, senza contare che anche Snapchat è “pseudo-live” visto che si possono postare dei video nello stesso secondo in cui le registri.

Quindi… tieni bene a mente i video live in quanto molti dei consigli di questo post si riferiscono anche a essi. Il video live tra l’altro, può essere riproposto, dato che puoi salvarlo nella tua memoria e riutilizzarlo o modificarlo in video breve in un secondo momento!

Lettura correlata:
12 Errori da evitare su Twitter per ottenere più seguaci

5 modi per creare video brevi

… anche se ti fanno impazzire o se stare di fronte a una videocamera sarà l’ultima cosa che vuoi fare.

Consiglio: Alcuni di questi suggerimenti escludono il fatto che tu debba necessariamente essere davanti all’obiettivo!

1. Accendi la videocamera

Una delle ragioni più grandi che di solito manda fuori di testa (e credimi, ci sono passato anche io) è quella di stare davanti alla videocamera, perché ci sentiamo vulnerabili, esposti e ci sono troppi fattori che non possiamo controllare… La sola idea ti manda fuori.

Quindi non farlo.

Aspetta, cosa??

Non sto dicendo di non mostrarti MAI sulla videocamera, ma di non farlo all’inizio, se questo è difficile per te, piuttosto:

Togliti dall’obiettivo!

EuroMaestro è un ottimo esempio di come puoi utilizzare la videocamera e farci fare un giro, ad esempio, a Parigi: allontanando da lui la telecamera ha costruito un bel numero di follower. A volte, focalizzare il tutto su una location, su un tour, un prodotto o qualsiasi altra cosa, è molto meglio che puntare l’obiettivo su di te!

Cicca sull’immagine per rivederlo o vai sul suo account per vedere l’ultima pubblicazione.

Euro-Maestro

EuroMaestro aumenta sempre di più l’engagement e parla durante i suoi video; come vedi, è molto capace ed è un ottimo esempio di come potresti iniziare con i video brevi senza stare faccia a faccia con l’obiettivo. Ecco altri modi con cui puoi farlo:

  • Scegli un soggetto e dai dei commenti come solo tu sai fare!
  • Portaci in tour. Hyperlapse (o l’intervallo di tempo che hai sul tuo smartphone) è un ottimo strumento per farlo… mostraci il tuo ufficio o facci fare un giro per la tua città o in un evento a cui ti trovi.

2. Che sia breve!

Se ti stai agitando perché non sai dove mettere mano nei tuoi primi video, ecco un’idea: falli brevi. Non hai bisogno di creare delle mini serie in 5 parti che abbiano, luce, intro, chiusura e musiche originali perfette.

Sai una cosa?

Tutti amano i video brevi, nudi e crudi, quindi rilassati.

Se ancora stai impazzendo, inizia con un video su Instagram di 15 secondi, anche se non DEVI farli più di questa durata, visto che Instagram ha incrementato il tempo dei video fino a 60 secondi.

Lettura correlata:
5 video senza i quali il tuo business non può funzionare

Quindi falli da 60, non importa, sempre breve rimane! Per farlo usa i consigli dal 3 al 5: utilizzando la videocamera del cellulare e sfruttando delle app sarà SUPER semplice creare piccoli stralci di video.

Puoi fare lo stesso su Facebook: i video brevi e frizzanti che durano fino a un minuto aumentano engagement e catturano l’attenzione, senza contare che, come ho detto prima, Facebook incrementa il reach, il che si traduce in più attenzione da parte dei tuoi fan!

3. Utilizza la videocamera del tuo cellulare

Dimentica la tecnologia e utilizza quello che si trova proprio davanti a te: il tuo cellulare! Sii nudo e crudo e, di nuovo, se non ti senti a tuo agio, prova uno di questi approcci per iniziare a creare video brevi:

  1. Trova un vecchio filmato sul tuo telefono e trasformalo in un video breve. Potresti già disporre di un filmato che puoi riutilizzare, sempre se ti senti a tuo agio nel condividerlo.
  2. Usa Flipagram per creare un video con immagini o piccoli stralci di video che hai già nel tuo telefono. Puoi saperne di più su Flipagram qui e puoi vedere degli esempi di come viene usato.
  3. Fai un video a qualcuno che dà un commento o un’opinione sul tuo business se ti trovi a un evento. Sarà sempre qualcosa inerente al tuo brand, ma tu non dovrai necessariamente essere davanti all’obiettivo e non dovrai far sentire la tua voce.
  4. Dai un gran bel consiglio veloce – mostra qualcosa e dai un consiglio, potrebbe trattarsi di un bel libro, uno strumento, un trucchetto o un procedimento. L’importante è che sia breve e che utilizzi la tua videocamera. Sarà come guardarsi le spalle per i tuoi fan! OPPURE puoi metterti davanti l’obiettivo per iniziare a prendere confidenza.

Sei ancora agitato? Crea una frase, senza problemi e caricala su Twitter o Instagram dove il tuo video va alla grande!

4. Fai un video di ringraziamento o un messaggio

E’ sorprendente, ma alcune persone preferiscono fare un video di saluto o di ringraziamento su Twitter, Instagram (con Direct Message) o Facebook. Quindi, se vuoi spiccare fra gli altri (e provare il tutto con una piccola audience di 1 persona) manda a qualcuno un video breve.

Lettura correlata:
Le migliori 10 nazioni per un Internet Marketer

Ecco un esempio di un video di ringraziamento che ha catturato la mia attenzione, che mi ha fatto andare a cercare l’account di Lexus of Portland e che addirittura mi fa parlare di loro in alcune delle mie presentazioni! E’ venuto fuori che hanno un bellissimo account su Twitter che non solo mostra le loro macchine Lexus, ma anche la zona di Portland (un ottimo marketing).

[IMG]

5. Sfrutta gli strumenti

La parte migliore dei video brevi è che ci sono DAVVERO tanti strumenti e app per cellulari disponibili che ti possono aiutare a creare contenuti rapidamente – che appaiono belli, richiedono il minimo nelle modifiche e che non ti fanno andare fuori di testa (con questi non devi essere super efficiente nel creare video o essere felice davanti l’obiettivo).

Ecco alcuni strumenti che, credimi, amerai (abbiamo già menzionato Flipagram a Hyperlapse).

  1. Se vuoi fare un filmato sul tuo iPhone, dai pure uno sguardo a Videohance e Videolicious, entrambi ottimi strumenti per l’editing sul tuo iphone (puoi anche aggiungere degli effetti molto belli). Entrambi molto semplici da usare.
  2. Legend – questa app ti permette di prendere un’immagine o uno stralcio di video e aggiungerci del testo, per poi animare il tutto in un video di 3 secondi.
  3. Pic Play Post – utilizza questa app per aggiungere un montaggio sia di immagini che di video in un unico contenuto; guarda anche il loro account su Instagram! Disponibile su iOS e Android.
  4. Prezi Nutshell – io AMO questa app. Prendi 3 immagini, fai delle foto e poi Prezi usa una divertente tecnologia per unirle in un video; puoi anche aggiungere degli sticker carini e degli effetti.
  5. Una NUOVA app che amo è Ripl – guardala, è tipo Legend, ma è anche meglio!

Guarda Nutshell qui:

Puoi usare ognuno di questi strumenti per creare dei video e iniziare a prendere confidenza anche con la videocamera e naturalmente puoi anche affidarti a Facebook Live e Periscope. Io amo il potersi connettere con la propria audience con i video live e utilizzare quelli già registrati per riprodurli in un secondo momento. Una volta iniziato, non smetterai più di usarli!

Lettura correlata:
[Facebook Marketing] Meglio un Like o uno Share?

A cosa serve tutto questo?

Usa i consigli e gli strumenti di questo post per iniziare a prendere confidenza con la videocamera e a usarla correttamente, poi inizia a aggiungere TE STESSO nei video e connettiti con la tua audience in modi diversi.

L’unico limite sarà la tua creatività!

Ora tocca a te

Ti piacciono i video brevi o live? Quale idea proponi per incrementare la tua confidenza o per mescolare i tuoi contenuti? Hai altri consigli su come si possa iniziare a creare video brevi senza impazzire?

L'autore del post

Stefan Des

31 anni, Internet Marketer dal 2007, padre di una splendida bimba di 3 anni. Appassionato di tecniche di vendita, di marketing e di Kayaking. Conosciuto per i best seller della serie "Explosion" e per aver aiutato oltre 7000 imprenditori ed aziende ad aumentare i profitti dei loro Business Online.

Lascia un commento

1 commento