Social Media Marketing

12 Errori da evitare su Twitter per ottenere più seguaci

Avete realizzato con successo un account Twitter ufficiale … e adesso?

È necessario far crescere i vostri follower!

Twitter è una delle tante piattaforme dei social media che permettono di interagire facilmente (e brevemente) con altre persone. In Italia è sicuramente usato, ma non è da paragonare a Facebook che rimane il luogo più “affollato”.

È possibile anche inserire alcuni hashtag nei vostri tweet, che funzionano come tag (#marketing) e che raggruppano i tweet contenenti lo stesso pensiero. Come utente registrato, si è permesso di retwittare, condividere e seguire numerosi siti che potrebbero far guadagnare anche nuovi seguaci.

Può succedere però che nessuno ti segua.

Per far guadagnare popolarità al tuo Brand su Twitter, avete seguito diverse strategie di Social Media Marketing. Segui altre imprese e possibili influenzatori del settore. Avete inviato i retweet a numerosi tweet e avete inviato alcuni dei vostri con numerosi hashtag.

Ma quando si guarda di nuovo il proprio profilo, sembra che il numero dei tuoi sostenitori sia minore rispetto a quelli che si stanno seguendo…

Ci si inizia a chiedere come mai altri riescono ad avere un maggior numero di seguaci e si inizia a pianificare un abbandono dello strumento…

Ma sei sicuro che stai facendo la cosa giusta? Quale potrebbe essere il problema?

Ecco i 12 errori che si dovrebbero evitare su Twitter per ottenere più seguaci, generando più visite, più iscritti e più visibilità del Brand usando 140 caratteri 🙂 .

1. Tweet a tarda notte

L’obiettivo principale del twittare è avere seguaci che inviano i retweet al tuo post e si basa in gran parte sull’ora in cui è stato inviato. Nessun saggio uomo d’affari posta di notte, in quanto le persone che cliccano su “favorito” e inviano i retweet stanno già dormendo.

2. Hashtag?

Non includete hashtag nel tweet o non mettete troppi hashtag nel tweet: in entrambi i casi questo non ti porterà da nessuna parte.

Gli hashtag creano una frequenza maggiore di visibilità su Twitter.Gli hashtag contribuiscono ad aumentare la vostra popolarità in Twitter, ma assicuratevi di limitare a due gli hashtag per ogni tweet. Io stesso gli ho usati per un bel pò, per poi abbandonarli solo perchè mi portavano follower internazionali, e non italiani.

Lettura correlata:
4 modi per ottimizzare un post su Facebook

Quindi, cosa ancor più importante, cerca di usare hashtag in italiano (per me non è semplice 🙂 ) per targhetizzare ancor meglio il messaggio.

3. Curare il profilo

Come utente attivo su Twitter, dovresti essere responsabile di modificare il tuo profilo includendo la tua immagine o il logo aziendale. Nessuno seguirebbe un utente che non si prende nemmeno la briga di sistemare il proprio profilo.

4. Tweet lunghi

Twitter ha un numero limitato di caratteri per messaggio, poiché è progettato per le persone in movimento. Se i vostri tweet sono troppo lunghi, gli utenti tendono a passare oltre. Fate tweet brevi ma corposi. Secondo eMarketer, i tweet più brevi ottengono il 17% in più di attenzione da altri utenti. I tweet brevi consentono spazio alle conversazioni e ad un pubblico maggiore che invia retweet e fa commenti.

5. Non richiedere i retweet

Di solito, le persone non valutano gli utenti che chiedono i retweet. Tuttavia, per i Brand, non vi è alcuna scusa per essere timido o esitante su questo. Il richiedere un retweet è una grande opportunità che la maggior parte dei Brand non riesce a capire.

I rapporti dicono che richiedere i retweet risulta in 12 o più RT. Inoltre, sillabare l’intera parola ‘retweet’ invece dell’abbreviazione RT è 23 volte maggiore rispetto a quest’ultima. Assicuratevi che le vostre richieste siano fatte sporadicamente, farne  troppe potrebbero essere fastidioso!

6. Postare troppo

Il ritmo di Twitter è nettamente diverso da quello di Facebook. Per un utente Twitter è normale postare 7-10 volte al giorno. Ma twittare troppo, non fa assolutamente bene. Sebbene postare di più aumenti la visibilità, non bisogna esagerare, alle persone da fastidio vedere la propria bacheca piena di tweet della stessa persona.

7. Seguire tutti

Sì, hai sentito bene. Seguire tutti non ti garantisce un gran numero di seguaci. Sui social media, si dovrebbe avere un target che si potrebbe usare per sfruttare la vostra popolarità. Approfittate della barra laterale di Twitter per le raccomandazioni su chi seguire considerando il vostro settore. Inoltre, assicuratevi di seguire avendo una strategia in mente. Seguite coloro che avrebbero seguito voi basandovi sull’equilibrio tra i loro seguaci ed il numero di seguaci.

Lettura correlata:
23 efficaci consigli per aumentare velocemente i tuoi follower

8. Tweet che non vale la pena retwittare

Qualità e quantità sono la chiave per un eccellente tweet. I vostri tweet devono essere brevi ed accattivanti. Dovrebbero essere anche facilmente riconoscibili per il vostro pubblico dedicato. Produrre contenuti di qualità sicuramente aiuterà a ottenere l’attenzione degli utenti e può anche acquisire i retweet di cui la vostra pagina necessita.

9. Nessuna interazione con i seguaci

L’interazione è una cosa a cui la maggior parte dei seguaci o fan dà priorità. Il far si che le persone vi seguano non riguarda solo i vostri post, ma riguarda soprattutto il come interagite con loro attraverso le risposte e persino i messaggi diretti.
Followerwonk, uno strumento gratuito progettato per gli utenti di Twitter, permette di cercare termini chiave pertinenti alla natura del vostro settore e visualizzare gli argomenti che hanno le frequenze di risposta più elevate, permettendo così di espandere il vostro panorama sociale. Grazie a questo, è possibile interagire con loro usando le stesse parole chiave!

10. L’inclusione di link rotti nei vostri post

Si fa clic su un link e poi non funziona o ha dei problemi. Lo scenario peggiore è che trasmette un virus. Controllate bene i collegamenti che si desidera inserire nei vostri messaggi. Avere errori nei link costringono i vostri seguaci a perdere interesse nella vostra pagina.

Più che preoccuparsi del numero di seguaci, ci si dovrebbe concentrare sul contenuto che si pubblica. Il Marketing nei social media dovrebbe puntare sulla creazione e la condivisione di contenuti che abbiano sia qualità che credibilità, ed abbiano un target di riferimento.

11. Tempismo carente

Il tempismo è tutto. Se siete determinati ad aumentare i vostri seguaci, è necessario monitorare il fuso orario del vostro target di pubblico e trovare il miglior momento per pubblicare i tweet. È necessario regolare i vostri tweet così come il divario tra i tweet per evitare di inondare le pagine dei vostri seguaci.

12. Usa le immagini

In ogni strategia di marketing le immagini attraggono la gente molto di più. Lo stesso vale nel Social Media Marketing. I tweet contenenti immagini o video hanno maggiori probabilità di ricevere i retweet ed anche più interazione.

Lettura correlata:
4 ottimizzazioni per il tuo profilo LinkedIn che faranno la differenza

Le strategie delSocial Media Marketing differiscono. Oltre a questi consigli, considerate l’osservare le conversazioni, l’amplificazione, gli applausi, ed il valore per aiutarvi nella vostra campagna.

Forse è tempo di inviare più retweet, cambiare quella foto del profilo, e postare più tweet! Seguendo questi consigli il tuo account Twitter potrebbe davvero incidere nel miglioramento della tua strategia di marketing online per valorizzare ed aumentare i profitti della tua attività.

L'autore del post

Stefan Des

31 anni, Internet Marketer dal 2007, padre di una splendida bimba di 3 anni. Appassionato di tecniche di vendita, di marketing e di Kayaking. Conosciuto per i best seller della serie "Explosion" e per aver aiutato oltre 7000 imprenditori ed aziende ad aumentare i profitti dei loro Business Online.

Lascia un commento

1 commento