Quick Tip Social Media Marketing

Perché non sincronizzare gli account di Twitter e Facebook ?

Twitter ha reso palesemente facile la possibilità di connettersi con l’account di Facebook, ma non farti ingannare da questa semplice scappatoia. Anche se siamo tutti occupati di questi tempi e cerchiamo delle scorciatoie per semplificarci la vita, ci sono alcune strade apparentemente più veloci che vanno assolutamente evitate. Vediamo perchè.

Twitter e Facebook sono due social network molto diversi con regole, etichette e norme proprie. Postare tutti i tuoi tweet sulla bacheca di Facebook potrebbe sembrare una buona idea (hey, adesso i miei amici sapranno TUTTO ciò che faccio) ma sai cosa?

Nessuno vuole sapere cosa sta accadendo nella tua vita su Twitter.

Perché non dovresti

Come ho già detto, Facebook e Twitter sono due network ben distinti.
Le persone con cui sei connesso su Twitter e Facebook si aspettano due cose diverse, anche se molti di loro sono registrati su entrambi.

Twitter è un social network ad alta intensità. Puoi twittare 10-12 volte al giorno e nessuno ci farà troppo caso perché tutto scorre in una cronologia che si muove velocemente. Pensa a Twitter come ad Internet. Gli dai un’occhiata mentre aspetti in cerca degli ultimi aggiornamenti, ed è una piattaforma che ti spinge a seguire tante persone senza chiedere il permesso e per questo motivo, è un network più informale ed aperto.

Facebook al contrario, è molto più personale. Invii una richiesta di amicizia sulla base del rapporto che hai con quella persona che accettando, si fida di te mostrandoti le sue informazioni e si aspetta che tu sia gentile a tua volta.

L’intensità degli aggiornamenti è molto più bassa su Facebook che su Twitter, e questo avviene in base all’intimità del rapporto. Generalmente, le persone si aspettano uno o al massimo due aggiornamenti.

Considerando la natura di entrambi i network, unendoli, rischieresti di allontanare in fretta il tuo pubblico. Postando i tweet sul tuo profilo di Facebook e inondando la bacheca dei tuoi amici, li sommergerai con aggiornamenti di stato che non hanno alcun senso e che risulteranno indesiderati.

Quei tweet che hai condiviso si diluiscono perfettamente nella cronologia di Twitter, ma per chi ha pochi amici ben selezionati su Facebook, riempiranno immediatamente la loro bacheca, in questo modo il tuo profilo potrebbe venire nascosto e potrebbero toglierti l’amicizia o peggio, bloccarti.

Lettura correlata:
3 errori da evitare sui social

Anche la sintassi dei due network è diversa. Twitter si basa su simboli come # e @ che trovano poco spazio nel mondo di Facebook, a parte l’hashtag che sta prendendo il via, ma lentamente. Se riempi la tua bacheca di Facebook con citazioni retwittate e risposte unilaterali, il tuo pubblico rimarrà confuso e si chiederà con chi stai parlando.

Perché non va bene per un’azienda

Ho visto parecchi brand adottare quest’approccio.

La connessione automatica Twitter/Facebook è il modo più veloce per perdere clienti.

Quali sono le probabilità che ti connetterai e vedrai davvero cosa sta accadendo ai tuoi tweet e se qualcuno si è connesso con te? Facebook permette di scrivere 5000 caratteri mentre Twitter ti taglia ad un mero 140.

Se scrivi un post di Facebook estremamente lungo, Twitter ti taglierà a metà frase e con tutta probabilità al tuo pubblico di Twitter non interesserà andar a vedere sulla tua pagina Facebook come continua la tua frase. I messaggi che vengono tagliati dalle limitazioni di Twitter ti faranno apparire superficiale e ben presto in molti smetteranno di seguirti. Questo ti impedirà di aumentare i tuoi seguaci e di aumentare la tua reputazione tramite i social.

L'autore del post

Stefan Des

31 anni, Internet Marketer dal 2007, padre di una splendida bimba di 3 anni. Appassionato di tecniche di vendita, di marketing e di Kayaking. Conosciuto per i best seller della serie "Explosion" e per aver aiutato oltre 7000 imprenditori ed aziende ad aumentare i profitti dei loro Business Online.

Lascia un commento