Business Online

Chi fa più soldi: Autori, Blogger o Internet Marketer?

Immagino che dopo aver letto il titolo di questo articolo, una delle prime cose che ti è venuta in mente è

Come posso distinguere un autore da un blogger e/o da un internet marketer?

Al giorno d’oggi, molti autori hanno un blog e i blogger, a loro volta, scrivono libri e utilizzano anche le tecniche di marketing online.

Anche gli internet marketer pubblicano libri e usano blog, quindi, come riusciamo a distinguere l’uno dall’altro?

In questo caso, invece di guardare alla persona in sé, la quale potrebbe racchiudere tutti i tre individui di cui sopra, guardiamo ai differenti mezzi che usano, per scoprire come riescono ad acquisire le giuste tecniche per fare soldi.

In altre parole, come puoi fare più soldi, pubblicando un libro, scrivendo un blog o vendendo cose online da internet marketer?

Perché questa domanda?

Oggi, mentre stavo leggendo un articolo, un ottimo articolo, su un blog, pensavo a come gli argomenti di quei contenuti fossero presentati in altri modi diversi, per esempio attraverso un libro molto famoso e attraverso un corso a cui ho partecipato, una registrazione di un evento live tenuto da un internet marketer.

Mentre l’articolo sul blog era gratuito, il libro costava intorno ai 10€ (usato), l’evento live intorno ai 10.000€ e le registrazioni circa 2.000€.

In questo caso, il lavoro del blogger è stato quello di riassumere o filtrare delle informazioni che ha letto dal libro.

Mentre l’autore è un esperto (per la materia che lo riguarda), in quanto avrà sicuramente impiegato degli anni per avere conoscenza ed esperienza tali da produrre un libro, l’internet marketer che ha gestito l’evento ha letto anche lui il libro e ne ha spiegato i punti più salienti filtrando le informazioni per la sua audience.

Tre persone diverse che però, nonostante usino le stesse informazioni, vengono pagati con somme di denaro diverse. Questo mi ha portato a pensare al tipo di persona che potrei essere io: un blogger, un autore o un internet marketer?

Focalizziamoci sul denaro

Per rendere l’argomento più chiaro possibile, eliminerò qualsiasi altro fattore che non sia il denaro in modo che tu possa gestire ognuna delle tre attività di cui sopra.

Molte persone scrivono un libro solo per il gusto di pubblicarlo o di esprimere sé stessi. Molti blogger non scrivono per trarre profitto dal proprio blog, anzi, lo utilizzano come forma di espressione creativa o per sfogarsi.

Il marketing online è forse l’unica attività che si possa dire “mirata al guadagno”, anche se, analizzandolo, vediamo che spesso l’influenza e il branding non vengono gestiti così bene da poterci ricavare un buon guadagno.

In questo articolo però, eliminerò tutti gli altri fattori per focalizzarmi unicamente sul denaro. Ciò che dobbiamo fare è capire come usare questi mezzi per far soldi velocemente.

Lettura correlata:
10 Tips che non puoi ignorare sull'Email Marketing

Anche tutte le considerazioni intrinseche a queste attività sono importanti, ma è abbastanza chiaro il fatto che guadagnare in base a ciò che fai, al tempo che ci impieghi e a quanto possa fruttare il tuo lavoro sono le priorità da tenere a mente nel momento in cui dovrai decidere il tuo contenuto.

Come far leva sul tuo contenuto per far soldi

Secoli fa, ho scritto un articolo che spiegava come molti blogger buttassero ingenti somme di denaro fuori dalla finestra a causa delle loro scarse capacità di trasformare i contenuti in guadagno utilizzando tecniche di marketing come, ad esempio, le email.

Perché i blogger non comprendono l’email marketing?

Non è che la situazione sia cambiata molto da quando ho pubblicato questo articolo, ma mi piace pensare che sono responsabile, insieme a molti dei miei colleghi blogger di successo (le eccezioni – ovvero la minoranza), di aver aperto gli occhi a quei blogger che non conoscevano il vero potere che acquistavano i loro blog se avessero semplicemente costruito una mailing list e venduto i propri prodotti d’informazione.

Sono in tanti ad aver svelato delle idee grandiose sui propri blog, il che è positivo, scuotere la freeline è importante se vuoi dominare il mercato, ma capirlo è solo il primo passo.

Lo stesso contenuto presentato in tre modi diversi

Arriviamo subito al punto…

1. L’autore

I libri solitamente contengono un gran numero di parole. Tante e tante parole.

Di conseguenza, a meno che tu non stia sfruttando delle ottime strategie di outsourcing, mettersi seduti e scrivere un libro non è qualcosa che si fa in una settimana o tre, o anche in un mese. Per terminare un libro sono necessari dai tre mesi a degli anni, perciò non sarà una cosa veloce, se vuoi trarne un buon guadagno.

Spesso accade che quando viene pubblicato un libro gli introiti non siano molti, se ci sono. Fatta eccezione per i best seller, che costituiscono solo una minuscola percentuale di tutti i libri che vengono pubblicati anno per anno, non ci sono autori che vadano in pensione.

Di conseguenza, la tipica strategia per un autore è di sfruttare credibilità e rischi che la stesura di un libro comporta.

Una volta pubblicato il tuo lavoro, dovrai indossare il distintivo della popolarità. Sfortunatamente, se dietro al tuo libro non c’è un lavoro di back-end, come autore non riuscirai a guadagnare molto.

Dei tre mezzi di cui stiamo parlando, i libri dispongono generalmente delle migliori informazioni.

Grazie alla mole di ricerca presente in un buon libro, troverai la più alta qualità di informazioni, rispetto a ciò che invece potresti trovare in un post o nei prodotti del marketing online, come seminari o presentazioni video o anche e-book, i quali sono solitamente più brevi di un “vero” libro.

Lettura correlata:
Guida definitiva per creare video corsi che vendono

Con questo non voglio dire che i libri sono migliori, ma che a volte “meno è meglio” e nella maggior parte dei casi avrai bisogno di una piccola quantità di informazioni da un intero libro, così dovrai sfogliare tutte le sue pagine per cercare ciò che ti interessa.

Tuttavia, molte delle persone di successo che conosco sono tali perché sanno tanto su tutto grazie alla lettura di tanti libri.

I libri offrono delle informazioni specifiche scritte da un esperto che ha messo tutta la sua esperienza nelle proprie creazioni, sapendo molto bene che un libro rappresenta, in molti casi, uno stralcio di loro stessi.

2. Il blogger

I blogger più influenti scrivono contenuti dettagliati nei loro “articoletti” che pubblicano settimanalmente o giornalmente.

In questo caso ci focalizzeremo sullo stile più istruttivo del Pillar Article, opposto allo stile di altri post in cui vengono solo aggiornate brevi notizie. Si tratta di un insegnamento su come gestire i propri compiti, costruirsi una certa credibilità proprio come farebbe un esperto e stabilire subito un’audience.

I blog possono portare molto denaro, ma il tutto richiederà del tempo dato che in molti scelgono di trarne profitto solo investendo in pubblicità e, dato che questa tende ad accumulare denaro in base alle impression, se non disponi di un grande traffico, sfruttare la pubblicità non sarà abbastanza per le tue tasche.

Di nuovo, alle spalle del tuo blog avrai bisogno di un business back-end per la vendita dei tuoi prodotti e/o di determinati servizi per trarne dei veri profitti.

Oggi sembra che i blogger abbiano aperto gli occhi un po’ di più, ma nella maggior parte dei casi rimangono legati alla pubblicità nella maggior parte dei casi.

3. L’internet marketer

Gli internet marketer, quelli bravi, sono veramente ingegnosi quando si tratta di far soldi. Vanno alla ricerca dei migliori modelli di profitto per metterne in pratica le variabili chiave.

Sanno che i profitti arrivano dalle mailing list grazie ad alti tassi di conversione, seguiti dai funnel del back-end del prodotto.

Fanno riferimento al principio 80/20 per far soldi, investendo tempo e denaro sul prodotto/servizio che intendono fornire.

Pertanto, riescono a dare le migliori informazioni perché:

  1. Leggono tutti i libri pubblicati dagli autori e…
  2. Agiscono su vasta scala focalizzandosi sulla massimizzazione dei profitti con la conseguenza che così dispongono di molta esperienza e casi di studio sul tipo di successo a cui aspirano le persone.
Lettura correlata:
Email Marketing: 4 semplici (e stupidi) errori che dovresti evitare

Non sto parlando solo degli internet marketer che vendono prodotti online in generale, ma di quelli che vendono prodotti per perdere peso, beni immobiliari, di sport, nutrizionali, musicali, per l’istruzione e l’elenco potrebbe continuare all’infinito.

Queste persone sanno come trarre maggior profitto dai loro prodotti.

Vendono prodotti informativi come e-book, lezioni in DVD, DVD, corsi da imparare a casa, eventi, strumenti per scaricare e caricare file audio, ecc.

Stabiliscono un preciso raggio di prezzi e rivolgono i loro specifici prodotti a una specifica audience. Se fai attenzione a come pubblicano e vendono, capirai che è il gruppo più ricco.

Quindi ora ti focalizzerai sull’internet marketing, giusto?

Sono convinto di ciò che dico se affermo che per fare soldi più velocemente possibile, l’internet marketing è la risposta giusta.

In poche parole, ciò che voglio dire è che dovresti cercare di inserire nella tua mailing list tutti i potenziali clienti che potresti avere, vendendo loro un prodotto front-end che qualcun altro ha creato per te o in partnership con te, per poi vendere prodotti back-end al prezzo più alto finché non diventi sempre più ricco 🙂 .

Prova tutto ciò che vuoi lungo il tuo percorso, l’importante è che ti focalizzi sulle conversioni, il resto verrà da sé.

È una valida strategia, soprattutto se hai appena fatto capolino nel marketing online e non hai ancora un’attività solida su cui basarti per costruire dei siti e ricevere traffico.

Questa è quindi la risposta più semplice, facile da individuare se non tieni conto di particolari variabili come:

  • Ti interessi abbastanza del mercato in cui ti trovi?
  • Per quanto tempo vuoi restarci?
  • Il tuo brand è importante per te?
  • Vuoi focalizzarti solo su una o più nicchie?
  • Vuoi dei riconoscimenti per il tuo lavoro o solo denaro?
  • Sei già consolidato in un’azienda offline?
  • Quanto lontano vuoi che vada il tuo business?

Ci sono anche molti altri fattori da considerare oltre a questi, ma la ragione per cui ne ho menzionati solo sette è per far capire che la risposta non è semplice.

Tuttavia, sto cercando di renderla tale per i nuovi marketer che si sono appena affacciati a internet e desiderano far soldi con effetto immediato.

Tutti solitamente mirano alla strada più veloce per il successo, in quanto l’immediata gratificazione e il sentirsi apposto con la coscienza sono una grande spinta motivazionale.

Sfortunatamente però, per la realizzazione di tutto questo non esistono rimedi facili e veloci e anche se il marketing online rimane la migliore strategia per far soldi, è solo un pezzo del puzzle.

La vera risposta

La vera soluzione a questo puzzle è “tutta ciò di cui sopra”.

Lettura correlata:
[Internet Marketer] Come far crescere il tuo Personal Brand (4 piattaforme)

I blogger hanno bisogno di imparare come aggiungere il marketing online a ciò che già fanno in modo da trarre più vantaggi da ciò che già producono.

Vendere una parte del tuo contenuto senza dare tutto e subito va bene, ma la cosa intelligente da fare è focalizzarsi anche su altro, costruendo una mailing list senza concentrarsi solo sul metodo della “pubblicità porta-moneta”.

Pensa a costruirti un business, non solo a scrivere su un blog.

Gli internet marketer dovranno diventare anche costruttori di business e utilizzare degli strumenti al fine di raccogliere credibilità, come la scrittura di un libro e di un blog, fondamentali per sfruttare la propria posizione contro la concorrenza.

Il tutto per fare in modo di vendere più prodotti e raggiungere gli obiettivi.

Sebbene gli internet marketer dispongano dei migliori strumenti e della “scienza” del far soldi, essi spesso sprecano molto tempo nell’ideazione di un piano per guadagnare un dollaro veloce oggi, invece di costruire solide relazioni con la propria audience e i propri clienti.

Il risultato di tutto questo sarà un guadagno immediato e una naturale fluttuazione del mercato da un lato, mentre dall’altro, il non tenere conto dei propri clienti, mangerà tutti i profitti in quanto mancherà una solida piattaforma a sostenere il business.

Gli autori hanno bisogno di un piano per far soldi, oltre alla vendita dei propri libri.

L’utilizzo di un blog come una piattaforma di sostegno a un libro è un’ottima strategia per migliorare gli sforzi di marketing front-end e per rendere più stabile il brand.

Far leva sul marketing online completa il puzzle, ti permette di avere ampi guadagni dalla pubblicazione del tuo libro e di mantenere un blog.

Tutto ciò richiede del tempo anche perché ognuno inizia da una situazione diversa.

Saranno le tue circostanze a dirti dove iniziare.

Disporre di un libro, di un blog influente e di una macchina back-end per far soldi basata su solidi principi di marketing online sono la migliore tripletta per costruirti un buon business online.

Dato che crearlo non è una questione di un giorno, sapere tutti i passi da fare è fondamentale.

Se stai cominciando da zero, il miglior consiglio che posso darti adesso è quello di colmare le tue lacune.

Informati e sii consapevole di ciò che dovresti sapere. Questa è esattamente il primo passo da compiere. Dopodiché potrai andare avanti con tutte le altre fasi che realizzeranno i tuoi obiettivi.

Ora ti è più chiara la differenza fra queste 3 professioni? 😉

Per approfondire:

L'autore del post

Stefan Des

31 anni, Internet Marketer dal 2007, padre di una splendida bimba di 3 anni. Appassionato di tecniche di vendita, di marketing e di Kayaking. Conosciuto per i best seller della serie "Explosion" e per aver aiutato oltre 7000 imprenditori ed aziende ad aumentare i profitti dei loro Business Online.

Lascia un commento