Brand Management

3 modi per guadagnare su YouTube senza Adsense

Molti autori pensano che YouTube non sia una buona fonte di guadagno. Ecco come utilizzare questa piattaforma per ottenere delle entrate.

Creare video su YouTube può essere molto vantaggioso se fatto nel modo giusto, sfortunatamente però, molti youtuber alle prime armi pensano che facendo video di qualità e inserendo delle pubblicità, automaticamente i guadagni iniziano a fioccare.

Tuttavia, molti di loro sostengono che YouTube non sia una fonte sostenibile di denaro, infatti, sebbene sia impossibile determinare un numero preciso, in genere un video guadagna un euro ogni cento visualizzazioni.

Perché quindi YouTube paga così poco i propri creator? Innanzitutto è importante ricordare che si tratta di una piattaforma di YouTube che non ha nessuna responsabilità nel pagare i suoi creator, sebbene scelga comunque di farlo. Tieni anche a mente che i soldi di cui parliamo passano in altre mani, come quelle dei pubblicitari, prima di arrivare a te.

Il processo inizia in genere con il consumatore che paga il pubblicitario, il quale paga YouTube che infine paga il creator, pertanto non resterà molto denaro a disposizione. Quindi, cosa possono fare i creator per utilizzare YouTube e crearsi un guadagno sostenibile in breve tempo?

Affiliate Marketing

Questo è uno dei metodi più popolari per generare dei guadagni su YouTube. L’affiliate marketing ti permette di vendere i tuoi prodotti ad altre persone e di ottenere una commissione per ogni servizio/prodotto che vendi attraverso un URL speciale, linkato al tuo account.

Sebbene molte attività dispongano di programmi di affiliazione con cui puoi ricevere una commissione, uno dei più semplici e il più popolare è il programma Amazon’s Associates che fa partire le commissioni dal 4 per cento.

Quando ti iscrivi al programma di Amazon, verrai indirizzato al tuo portale dove puoi virtualmente cercare tutti gli articoli che ti interessano su Amazon e creare un link speciale per ognuno di essi. Tutto ciò che dovrai fare è un video in cui evidenzi il prodotto che ami e dici ai visualizzatori di cliccare sul link nella descrizione se sono interessati: le commissioni arriveranno in automatico.

Lettura correlata:
La guida per avere contenuti senza sforzo (per marketer pigri)

La parte migliore di tutto questo è che una volta che i tuoi visitatori avranno cliccato sul tuo link, tu riceverai una commissione su qualsiasi cosa comprino su Amazon all’interno delle 24 ore.

Vendere i tuoi prodotti

Sappiamo che YouTube ci paga una frazione di un centesimo di ciò che prendiamo da ogni pubblicitario; i programmi di affiliazione come Amazon ci permettono di avere una grande percentuale delle vendite, ma se invece potessimo ricavare il 100% dei guadagni e averne il pieno controllo? Per farlo, dovrai vendere i tuoi prodotti.

Ad esempio, ammettiamo che tu stia creando un piccolo programma per il training online che vuoi vendere per 50€: dovrai fare un video che fornisca un immenso valore e che alla fine lancerà il tuo corso per ottenere più valore. Ottenute 1000 visualizzazioni su quel video, YouTube AdSense ti pagherà 1€.

Se invece hai convinto solo lo 0,5% della tua audience ad acquistare il tuo corso (cinque utenti) otterrai un totale di 250€ in entrata grazie al tuo prodotto; tra l’altro non sono molte le persone tenute ad acquistare il tuo prodotto per fare in modo di guadagnare più soldi di quanti YouTube riesca a pagare.

Consulenza

In ultima analisi, il modo più rapido per fare soldi su YouTube è quello di fornire un valore preciso, ma ricorda che caricare semplicemente un video sperando che tutto vada per il meglio non è abbastanza. Dopo aver attratto gradualmente la tua audience targhetizzata, lancia periodicamente i tuoi servizi di consulenza per i tuoi visitatori, al fine di dare loro anche più valore rispetto a quello che già ottengono.

Il tuo obiettivo sarà quello di far pensare alla tua audience, “Se ottengo tutto questo valore da un video gratis su YouTube, sicuramente ne otterrò di più con uno a pagamento per un servizio di consulenza faccia a faccia”. A questo punto sarà un gioco da ragazzi guadagnare in base alla tua esperienza, conoscenza e tempo.

In base alla mie esperienza, molti creator che hanno iniziato su YouTube pensano che sia necessario soltanto caricare dei video, aggiungere una pubblicità e lasciare che i soldi inizino a fioccare. Questo purtroppo si verificherà soltanto se pensi di non ottenere dei ricavi sostenibili dai tuoi video.

Lettura correlata:
8 lenti e faticosi step per diventare un milionario

Se invece pensi di far crescere il tuo brand e il tuo business, assicurati di fornire valore, così da ottenere altri guadagni legati ad esso. Ricorda che l’unico modo per far funzionare queste strategie su YouTube è di avere come obiettivo principale il fatto di fornire tu stesso quel valore, solo così il compenso arriverà in maniera più naturale.

L'autore del post

Stefan Des

31 anni, Internet Marketer dal 2007, padre di una splendida bimba di 3 anni. Appassionato di tecniche di vendita, di marketing e di Kayaking. Conosciuto per i best seller della serie "Explosion" e per aver aiutato oltre 7000 imprenditori ed aziende ad aumentare i profitti dei loro Business Online.

Lascia un commento

1 commento

  • Grazie del tuo articolo. Molto interessante e finalmente si può guadagnare senza ADSENSE! 🙂 Lo apprezzato molto, visto che sembra che la gente crede di guadagnare solo con Adsense, invece si può monetizzare anche con Amazon, e altri advertising poco conosciuti ma che pagano altrettanto in maniera anche puntuale. C’è da dire che quando uno youtuber farà le sue migliaia di visualizzazioni dovrà mettere da parte questi e far posto ai brand che ti fanno guadagnare davvero. Sul sito corsotubeonline.com indica come Tubemastery mette in evidenza su come agire con il canale youtube punto x punto. Anche per chi è alle prime armi guadagna, anche se solo pochino. Mi ricorda un mio amico che ha deciso di crearsi un canale in cui è stato in grado di fare solo 4 video recensioni che parlava di Hardware varie come PC, Monitor ecc. e con 1000 visualizzazioni è già riuscito ad ottenere un piccolo guadagno con le affiliazioni Amazon. pari a 10 euro circa. Senza avere particolari conoscenze. Oggi sta diventando sempre più difficile la concorrenza può mettere a freno molti aspiranti.