Comunicazione

5 modi per comunicare nel modo giusto con chiunque incontri

Il modo con cui comunichiamo determina molto le nostre esperienze di vita, in quanto influenza la quantità di denaro che riusciamo a guadagnare, le relazioni che abbiamo e dove arriveremo nella nostra carriera.

I guadagni possono essere limitati se non sei capace di offrire nella giusta maniera il tuo prodotto a un cliente o di chiedere un aumento in un colloquio.

D’altro canto però, l’entità delle relazioni che hai con gli altri saranno vincolate se non possiedi la giusta confidence per approcciarti a nuove persone o se non hai l’abilità di risolvere i conflitti e saperti esprimere.

Ora, quanto spesso pratichiamo l’arte della comunicazione? Nella maggior parte del tempo tendiamo a improvvisare e a imparare da ciò che facciamo giorno per giorno.

Sfortunatamente però, nella vita si possono prendere delle brutte abitudini che potrebbero rovinare le conversazioni e il problema più grande è che pensiamo siano buone tattiche.

Mi capita spesso di sentire questo paradosso quando insegno ai leader e ad altre figure professionali come migliorare l’aspetto umano nell’attività.

Capire in che modo il comportamento umano si relaziona a una specifica azienda può essere un gran bel vantaggio.

Ecco cinque consigli per aiutarti a connetterti nel modo giusto con chiunque incontri:

1. Il cervello umano capta gli indizi sottili

Quando una persona parla, il suo subconscio è attento a captare se nell’altro c’è o meno attenzione: si tratta di un meccanismo di difesa per non farci provare imbarazzo o non farci ferire dall’ambiente intorno.

Il nostro cervello capterà qualsiasi cosa dal linguaggio del corpo, alle espressioni facciali, alle parole che vengono pronunciate.

Quando ascolti qualcuno, i tuoi occhi non dovrebbero mai guardare oltre più a lungo di qualche secondo perché nel minuto in cui guardi altre persone, la TV o da qualsiasi altra parte, starai sabotando la conversazione.

Questo accade perché l’altra persona si sentirà come se ciò che dicesse non sia importante e potrebbe essere un duro colpo per la loro confidence.

Pertanto, cerca di fare attenzione al modo in cui ascolti gli altri: una buona idea è quella di chiedere ai tuoi amici stretti e ai tuoi famigliari se ci sono dei particolari negativi nel tuo atteggiamento quando li ascolti parlare.

Lettura correlata:
7 sorprendenti verità sui mentori

2. Non fare sempre riferimento a te

Se stai conducendo una conversazione e qualcuno sta parlando, fa’ che sia l’altro il protagonista: molte persone, interrompendo l’interlocutore per spostare l’attenzione su loro stesse, pensano di incrementare la comunicazione.

Questa può rivelarsi una buona tattica se fatta sporadicamente, ma non se se ne fa un uso eccessivo: risulterebbe frustrante e irritante.

Non puoi costruire la tua credibilità con una persona se ogni volta che parla ha paura che la interromperai.

Non solo incrina la loro attenzione e riduce la loro enfasi nella conversazione, ma in futuro cercherà di evitarti.

3. Attento ai commenti “di riempimento”

Ho un caro amico che si distingue sempre per questa sua caratteristica: quando ci parlo, nonostante le sue migliori intenzioni, subito capisco quando smette di ascoltare.

Tende a utilizzare molto i commenti “di riempimento”, chiamiamoli così, che non c’entrano nulla con quello che sto dicendo.

Si tratta di tipiche frasi che diciamo per mostrare all’altro che stiamo ascoltando come “eh sì“, “ah, bello!“, “capito…“, “interessante!“, ecc.

Quando sono utilizzati per fingere di ascoltare, si riconoscono facilmente e possono portare alla distrazione.

Praticando sempre il multitasking, volenti o nolenti, siamo portati a farlo, tuttavia, se non ti è mai capitato, non riuscirai mai a capire quanto sia irrispettoso e palese al tuo interlocutore.

Pertanto, una regola generale è: ascoltare sempre gli altri nello stesso modo in cui tu vorresti essere ascoltato.

4. Non fingere di sapere sempre tutto

Quando ti rivolgi agli altri, vorrai dimostrare la tua educazione e la tua conoscenza: potrebbe essere difficile per alcune persone ammettere che stanno imparando qualcosa di nuovo.

Molti leader hanno difficoltà nel seguire i consigli, in quanto credono di dover sapere tutto e di essere l’unica persona a fare da guida.

Dall’altro lato però, vi sono molti impiegati ansiosi di provare le proprie tesi, quindi cercano di non mostrare nessuna delle loro debolezze.

Diciamolo, tutti noi ci siamo trovati in una conversazione in cui volevamo di parlare di qualcosa di importante solo per vedere che l’altra persona a stento ammettesse che la nostra idea era buona.

Lettura correlata:
50 consigli rapidi e produttivi per gli imprenditori alle prime armi

Non conta il titolo che hai, se vuoi connetterti con qualcuno o influenzarlo, dovrai farlo sentire importante: in questo modo lo porterai ad aprirsi di più con te.

Quindi fai attenzione al tuo ego e cerca di frenarti quando pensi di sapere tutto: controlla il tuo comportamento.

5. Pianifica in anticipo

Se sei una persona che si innervosisce o si irrigidisce durante una conversazione, pianifica in anticipo le tue domande.

Non è per automatizzare le tue interazioni e trasformarti in un robot, ma per facilitare la tua mente così da tranquillizzarti, prendere confidenza e condurre una conversazione più naturale possibile.

Puoi gestire qualsiasi dialogo attraverso la giusta domanda, quindi preparane tre che siano aperte e un po’ provocatorie, magari parlando di:

  1. Un evento o una potenziale opportunità di business
  2. Incontrare una nuova persona a un evento
  3. Imbatterti in un amico

La chiave qui è di porre delle domande che non siano invasive, ma che portino la persona a fermarsi e a pensare a una risposta.

La cosa migliore non è solo quella di rendere la conversazione più interessante, ma di rimanere impresso nella mente del tuo interlocutore.

L'autore del post

Stefan Des

31 anni, Internet Marketer dal 2007, padre di una splendida bimba di 3 anni. Appassionato di tecniche di vendita, di marketing e di Kayaking. Conosciuto per i best seller della serie "Explosion" e per aver aiutato oltre 7000 imprenditori ed aziende ad aumentare i profitti dei loro Business Online.

Lascia un commento