Advertising

5 Facebook Ad cazzute da modellare

Hai ideato un ottimo programma! Fantastico, ora come lo dici al mondo?

Le Facebook ad sono un ottimo metodo per spiccare agli occhi dei potenziali clienti:

  • Potresti iniziare con un budget molto basso per poi ingrandirti,
  • Paghi in base ai risultati,
  • Puoi testare molto rapidamente le proposte, le posizioni, i messaggi e molto altro ancora,
  • Le opzioni di targhetizzazione ti permettono di mostrare il tuo prodotto alle persone più interessate.

La sfida più grande è quella di farsi notare e la competizione che trovi in giro a proposito delle newsfeed è molto alta, pertanto la tua pubblicità potrebbe bloccarsi fra un’immagine del matrimonio dei tuoi amici, un articolo di giornale o un video divertente sui gatti.

Al di là di questi contenuti creati in base a determinati algoritmi, cos’è che porta le persone a cliccare sulla TUA pubblicità?

E’ qui che entra in gioco la creatività: hai un nano secondo per convincere la tua audience targhetizzata con la tua pubblicità – che si potrebbe tradurre in “mi piace”, reazioni, commenti o click sul link.

Qui non stai solo cercando di sedurre i tuoi potenziali clienti, infatti gli algoritmi di Facebook giudicano anche la tua performance, di conseguenza, più catturi attenzione e più sarà alto il tuo punteggio (e meno dovrai pagare per fare in modo di catturare l’attenzione).

Il punteggio inerente all’interesse va da 1 a 10 in base a come risponde l’audience alla tua pubblicità; se è inferiore a 5 dovrai migliorarti, mentre se è fra 6 e 7 è accettabile, anche se dovresti puntare ad avere dall’8 in su. Con la giusta audience e una buona dose di creatività, potrai anche raggiungere un 10 senza troppi sforzi.

Non dimenticare di controllare anche i feedback negativi (coloro che dicono di non voler più vedere la tua pubblicità) e se sono troppi, fai attenzione perché sicuramente non faranno che andarti contro, quindi dovrai, probabilmente, cambiare il tuo target.

Pronto per iniziare i giochi e arrivare a 10?

Nella battaglia per la creatività potrai combattere con tre armi:

  • Il testo della pubblicità
  • Il titolo
  • L’immagine
Lettura correlata:
Come migliorare i CTR di Facebook Ads con immagini migliori

Dovrai combinare e testare tutte queste armi per trovare la combinazione migliore, non c’è una formula segreta.

Solitamente il testo all’interno di un’immagine è abbastanza potente, sebbene però dovresti fare attenzione ed evitare che l’immagine prenda più del 20% della pubblicità ed essere così rifiutata. Dovresti anche cercare di aggiungere/rimuovere il logo e la call to action sull’immagine stessa.

E ora? In base alla tua esperienza, qui di seguito trovi 5 tecniche bomba che potrai utilizzare per rendere la tua ad ancora più creativa.

  • Un’ad ca**uta. Quando hai una startup non ti conosce nessuno, quindi dovrai cercare di fornire più legittimità possibile e un’ad ca**uta ti permetterà di mostrare tutti i tuoi numeri migliori: una campagna di finanziamento collettivo, il numero dei prodotti venduti, i prezzi ecc.

Nessuno vorrà perdersi il prossimo grande successo: fai sapere loro che il prossimo sei tu e che alcuni personaggi in voga già lo sanno…così potranno far parte della tua cerchia!

1-b51oumPxyVY_OZin1o9XtA

  • L’ad provocatoria. A volte, il modo migliore per catturare l’attenzione delle persone è quello di dire qualcosa di ardito in un bel dibattito. Questo tipo di ad ottiene parecchie condivisioni, ottimo metodo per far conoscere il tuo messaggio in giro.

1-dcsK6K4gp7dk2ECAvLiSTA

  • La pubblicità che “cita la stampa”. Questa ha lo stesso principio di legittimità/credibilità dell’ad ca**uta: stai coinvolgendo una terza parte per provare il tuo valore citando un media rinomato. Il trucco qui è di linkare il tuo sito e non l’articolo citato (non vuoi perdere il traffico!)

1-eSuR_Kl0qxCkzLx9lSuaxA

  • L’ad che “ascolta i nostri clienti felici”. Più una pubblicità sembrerà autentica e meglio è. Avere dei referenti aiuta tantissimo in quanto fa in modo che le persone si identifichino con i tuoi prodotti, così da rendere la tua ad più reale. Puoi utilizzare delle recensioni, come quelle di Amazon, oppure i feedback che ricevi dai sondaggi fatti sui tuoi clienti, i messaggi di supporto e così via.

1-seEocQSDorBTypnmpdwxxg

  • La pubblicità “non è per me”. Questa è un po’ diversa. Non parla del prodotto in sé per sé, infatti in questo caso offre un contenuto molto allettante a un’audience più che targhetizzata (=le persone che si sono trasferite in città) che magari hanno molto bisogno di un servizio di trasferimenti (=trasferire del denaro altrove).
Lettura correlata:
Come iniziare con i Facebook Ads

1-UDcnl4BQYxtgPH0mVIJ_uw

Qual è l’ad che trovi più efficace? Condividila con noi nei commenti!

 

L'autore del post

Stefan Des

31 anni, Internet Marketer dal 2007, padre di una splendida bimba di 3 anni. Appassionato di tecniche di vendita, di marketing e di Kayaking. Conosciuto per i best seller della serie "Explosion" e per aver aiutato oltre 7000 imprenditori ed aziende ad aumentare i profitti dei loro Business Online.

Lascia un commento