Content Marketing

Content Marketing: 10 strumenti per creare gli aggiornamenti ai contenuti

I marketer impazziscono per gli aggiornamenti sui contenuti e per quanto queste campagne siano state così efficaci per l’azienda che conducono.

Ma cosa sono gli aggiornamenti ai contenuti?

Si tratta di una tecnica di marketing per incrementare le conversioni sui siti attraverso l’offerta di uno stralcio di contenuto come “bonus”, così da far compiere un’azione precisa al cliente. Questa call to action potrebbe essere un’iscrizione alla tua mailing list, un sondaggio o una condivisione. Il bonus offerto in queste campagne è un’aggiunta al materiale già disponibile gratuitamente.

Le varie attività dei diversi settori stanno sperimentando i contenuti con gli ebook, gli infographic, le tabelle, le checklist, i podcast, i corsi ecc. e riescono a ottenere ottimi risultati.

Tuttavia, questi aggiornamenti dovranno sempre essere rilevanti e coerenti con lo stralcio di contenuto che offri… ma come puoi creare un aggiornamento del genere?

Creare aggiornamenti al contenuto

Per prima cosa ricorda che un aggiornamento di bassa qualità non ti porterà da nessuna parte, in quanto non offrire nessun valore all’utente crea una cattiva esperienza che, a sua volta, influenza la credibilità e le relazioni col cliente in linea generale.

Ecco alcune cose che dovrai tenere bene a mente quando crei un aggiornamento al contenuto:

  • Il bonus dovrà essere rilevante ai fini della campagna che porterà l’utente all’aggiornamento
  • Dovrà offrire un contenuto utile e prezioso
  • L’aggiornamento dovrà essere visivamente accattivante e dovrà fornire una buona esperienza
  • Non inserire troppe fasi nell’aggiornamento

Hai qualcosa in mente che possa andare bene con questi punti? Ecco alcuni strumenti che potrai utilizzare per creare aggiornamenti ai contenuti di alta qualità in poche ore (non comprensivo del tempo che impieghi per la ricerca):

1. Canva

Canva è uno strumento di design online gratuito ed è il preferito dei marketer, in quanto permette di creare dei bellissimi aggiornamenti attraverso le illustrazioni, le foto, i template, i caratteri e gli stili.

Dato che è stato creato tenendo a mente le necessità di un non-designer, Canva è davvero semplice da usare – offre anche diverse dimensioni per i template che possono essere utilizzate per i differenti formati dei contenuti.

Lettura correlata:
[Ebook Gratuito] Guadagnare con un blog

0-fOWLFBJIk4XWr9_x

2. Piktochart

Se pensi che Canva sia troppo casuale, Piktochart è lo strumento per te: con centinaia di template da usare per gli aggiornamenti, ti permette di creare facilmente un “look professionale” alle tue presentazioni, specialmente se si tratta di infographic.

Tutto ciò che dovrai fare è di trascinare gli elementi al tuo infographic in base a ciò di cui hai bisogno, dopodiché potrai anche scaricare le dimensioni ottimali per il tuo sito o per la tua piattaforma.

0-3rxXMINz0w0T_jOZ

3. Immagini gratuite in stock

Nessun aggiornamento è completo senza grafica e immagini e a volte, quelle che disegni da solo non sono una buona scelta, ed è proprio qui che entrano in gioco le immagini gratuite in stock! Sebbene Shutterstock abbia la più grande raccolta di immagini, foto, illustrazioni e clipart, esistono anche altre opzioni come Death to Stock, Unsplash e Gratisography.

4. Prezi

Prezi è un cloud, uno strumento di presentazione e narrazione visiva che permette alle aziende di presentare le idee virtualmente. Questa piattaforma utilizza la risoluzione, lo zoom e le relazioni spaziali che potrebbero realmente far realizzare le tue idee, per poi farti diventare un perfetto presentatore.

Fai di questo una presentazione al tuo business oppure condividi i consigli relativi al tuo settore, insomma utilizza Prezi come un ottimo metodo per rendere i tuoi aggiornamenti più sorprendenti possibile!

0-6W0oGepY0J4_4BLo

5. Whatfix

Whatfix ti aiuta a creare delle guide interattive in internet, attraverso la creazione di presentazioni e video tutorial in pochi minuti, passo dopo passo, semplicemente installando un’estensione sul tuo browser, dopodiché potrai selezionare le aree che intendi inserire nell’aggiornamento per poi proseguire con le normali funzioni del tuo browser.

Può anche essere utilizzato per i principianti, migliorando così il supporto all’utente e riducendo gli sforzi dell’apprendimento.

0-GtDMUqQ4oS_1-i3F

6. Exit Bee

Exit Bee è uno strumento di lead generation e di ottimizzazione che utilizza l’analisi comportamentale per convertire i visitatori del tuo sito con dei messaggi altamente targhetizzati, esattamente nel momento in cui intendono abbandonare il sito.

Puoi utilizzare gli aggiornamenti al tuo contenuto come esca per gli utenti che intendono andarsene creando una bellissima sovrapposizione che lo reindirizza alla pagina del download.

Lettura correlata:
I 4 migliori consigli mai sentiti per scrivere titoli killer

Ti permette anche di creare più fasi per indurre l’utente a interagire col tuo business in un modo o nell’altro – iscrizioni, follow e così via, dopodiché verrà inviato loro un link con un download per l’aggiornamento al contenuto.

0-dMqdM_sziF_QHiaI

7. Google Fonts

La tipografia gioca un ruolo cruciale nel creare e disegnare gli aggiornamenti e Google Fonts serve come migliore scelta gratuita per quei caratteri che possono essere scaricati e istallati sul tuo computer in maniera molto semplice.

Ad ogni modo, mentre scegli un carattere, assicurati che il tuo testo rimanga leggibile; per mantenere un look professionale, assicurati anche che quel carattere sulle immagini si incastri col tono del tuo messaggio.

0-2KUkhsIK9JrHmpV0

8. Coolors

Se non riesci a trovare una buona tonalità di colore per il tuo aggiornamento, Coolors è lo strumento che fa per te! I colori infatti, influenzano direttamente il modo con cui la tua audience ti percepisce, pertanto, è di fondamentale importanza prendersi del tempo per scegliere le giuste combinazioni. Sei libero anche di salvare la tavolozza che ti interessa per riutilizzarla quando ne hai bisogno.

0-RXWImoEXQmXk7tjG

9. Audacity

Un altro formato che va alla grande per gli aggiornamenti ai contenuti sono le interviste e i file audio, ma mi rendo conto che avere tutti gli strumenti necessari per le registrazioni è impossibile.

Audacity è un open source per la registrazione e l’editoria, è semplice ed economico e ti permette di rimuovere tutti quei fastidiosi rumori di sottofondo; ti permette anche di tagliare, collegare e mixare i file audio con vari effetti per creare un prodotto fantastico.

Infine, ecco qualcosa per tutti quelli che non hanno tempo a sufficienza per creare aggiornamenti o utilizzare le risorse appena descritte…

10. Fiverr

Fiverr è un sito in crescita per trovare i professionisti freelance che possono aiutarti nella creazione dei contenuti, semplicemente cercando di capire come vorresti che fosse il tuo aggiornamento, per poi trovare delle persone che hanno già lavorato su progetti simili. In alternativa, posta un lavoro e lascia che siano gli altri a cercare te.

0-jks6sXODZghjkC6x

Hai mai condotto una campagna per gli aggiornamenti al tuo contenuto? Qual è lo strumento che raccomanderesti ai principianti?

Lettura correlata:
7 consigli per scrivere ogni giorno un articolo di 1000 parole

L'autore del post

Stefan Des

31 anni, Internet Marketer dal 2007, padre di una splendida bimba di 3 anni. Appassionato di tecniche di vendita, di marketing e di Kayaking. Conosciuto per i best seller della serie "Explosion" e per aver aiutato oltre 7000 imprenditori ed aziende ad aumentare i profitti dei loro Business Online.

Lascia un commento