Content Marketing

9 strumenti da usare per generare contenuti freschi freschi

Che sia per un articolo, che sia per un libro, per un infoprodotto, per un video, per un podcast e chi più ne ha più ne metta, creare contenuti unici e di valore è sempre più “mission impossible” 🙂 .

Siamo sempre alla ricerca del contenuto che ci dia l’opportunità di decollare, di piacere al pubblico anche se nella maggior parte dei casi non sappiamo COME trovare queste idee fresche…

Eppure nella mia carriera ho sempre stimolato con estrema facilità le persone con questo problema, tirando fuori da tutti i miei partner contenuti nuovi e inesistenti sulla faccia del web.

Oggi voglio condividere con te alcuni degli strumenti che oggi io stesso uso sia per trovare contenuti per questo blog che per i numerosi blog che seguo nei miei progetti.

1) Google Analytics

Ah ah ah. Cosa centra Google Analytics con le idee fresche fresche??!?

Tutto. Ti spiego.

Questo è uno dei primi luoghi dove andare a cercare nuove idee, come detto prima, per qualsiasi cosa, non solo per un articolo del tuo blog.

Quello che faccio è semplicemente spiare le ricerche dei miei utenti.

Come sai non sempre i tuoi articoli o in generale le tue pagine web ricevono traffico da keyword diciamo “generiche” oppure simili al titolo della pagina.

Ci sono tantissime domande più specifiche che gli utenti pongono a Google e quello che faccio è semplicemente analizzare queste ricerche e capire se ci sono delle parole in particolare che mi diano la possibilità di approfondire un argomento specifico, per soddisfare una ricerca di nicchia, per trovare utenti più spigliati magari pronti a registrarsi alle mie liste o ad acquistare un mio prodotto.

2) BuzzSumo

Qui voglio la standing ovation. BuzzSumo è semplicemente super. In poche parole è il Google sociale!

BuzzSumo ci chiede di cercare un certo topic, una parola chiave e lui ci mostrerà una serie di contenuti che sono altamente condivisi sui Social Media e trovare così non solo contenuti e più che altro argomenti che hanno già avuto un feedback positivo, dove il pubblico ha già dimostrato di apprezzare. Cosa vuoi di più?

Lettura correlata:
Quante volte dovrei condividere contenuti sui social media?

Ovviamente stai attento a non copiare, perchè oggi come oggi, che sia un computer o una persona, è facile che ti scoprano con tutti i lati negativi e la vergogna che ne derivano…

3) Social Network

Segui i big del tuo settore! Non solo resterai aggiornato ma riuscirai a trovare nuovi trend e idee per i tuoi contenuti semplicemente guardando cosa stanno combinando i tuoi competitor o i Brand importanti del tuo mercato.

Ogni social è importante ed ognuno ha una risposta diversa dal pubblico, seguine più che puoi anche in lingua inglese.

4) Quora

Quora è strepitoso, ed uno dei pochi posti dove, quando entro ci vuole un pò per uscirne talmente è denso di contenuti unici e introvabili in rete.

Quora si basa sulle domande degli utenti e su queste domande ci saranno altri che vorranno esprimere la loro opinione o semplicemente condividere qualcosa che già sanno.

Ci sono una varietà infinita di domande ed è semplice individuare una domanda più o meno specifica che ci dà l’opportunità di parlare in un nuovo contenuto fresco fresco pubblicato sul nostro sito o blog.

5) UberSuggest

Una frazione di secondo e boom! Centinaia di parole chiave usciranno dal cappello di UberSuggest. Un semplice form da compilare con una più o meno specifica keyword e questo strumento ti mostrerà tantissime keyword long tail che potrai usare sia per generare nuovi articoli sia per trovare nuove idee per altre tipologie di contenuto.

6) Google Suggest

Google Suggest è diventato importante quasi come il Keyword Planner. Ed è micidiale perchè ci dà decine e decine di parole chiave che gli utenti cercano su big G.

Usarlo è semplice. Basta digitare una certa parola e aspettare che Google ci seggurisca subito sotto il form una serie di parole o frasi per completare la ricerca in modo più specifico.

Il mio suggerimento e non fermarsi nel cercare le solite keyword del nostro mercato. Potresti veramente rimanere di stucco guardando cosa potrebbe mostrarti Google Suggest cercando delle parole o frasi meno “gettonate”. Questo strumento serve proprio a trovare la specifica Long Tail che neanche il Keyword Planner ti mostra.

Lettura correlata:
7 consigli per scrivere ogni giorno un articolo di 1000 parole

7) Il tuo pubblico

Non mi stancherò mai di dirlo. Sai chi mi dà spunto per creare nuovi prodotti digitali da vendere? I miei stessi clienti!

Quello che faccio è semplicemente analizzare le loro domande e i loro problemi e poi rafforzo questi concetti racchiudendoli in un sondaggio e invitando la mia lista a rispondere ad una o massimo due brevi domande.

Risultato? Ormai sono 5 anni che non penso più a che prodotto creare, me lo dice il mio stesso pubblico cosa gli interessa.

8) HubSpot Blog Topic Generator

Ci sono diversi generatori di titoli ma questo è senz’altro uno dei migliori.

L’idea è semplice. Inserisci una o più keyword e voilà! HubSpot Blog Topic Generator ti suggerirà dei titoli fatti a regola d’arte per creare i tuoi articoli.

Non voglio dirti bugie ma anche a me capita spesso di scrivere un articolo in meno di 10 minuti quando per un titolo ne ho perso 50.

Questo strumento ti aiuta proprio in questo, ti consiglia dei titoli dove sopra puoi montarci il contenuto che vuoi, estraendolo dalla tua esperienza.

E’ un pò come il lavoro che svolgo con i miei partner, io faccio delle domande e loro mi rispondono, al termine dell’intervista gli invio un file con i titoli degli articoli da creare, e loro contenti… scrivono! 🙂

9) Carta e penna (o uno smartphone) 😀

Eh eh eh. Sai quando ti vengono in mente le migliori idee? No, non solo quando sei in bagno (succede, prendi la palla al balzo!).

Durante la vita quotidiana ti concentrerai su qualcosa che non centra nulla ma la tua mente contorta (se è come la mia 🙂 ) genererà nuove idee per il tuo prossimo articolo o video!

In queste situazioni è facile dimenticarsene in un batter d’occhio, quindi carta e penna rimangono due amici su cui contare o meglio, in questa era digitale forse è più comune avere a portata di mano un cellulare e non una penna (anche in bagno ovviamente).

Se hai altri consigli da aggiungere a questa lista, scrivili nei commenti, sarà apprezzato da tutti i lettori 😉

Lettura correlata:
[FEED RSS] Le 28 migliori alternative a Google Reader e Feedly

L'autore del post

Stefan Des

31 anni, Internet Marketer dal 2007, padre di una splendida bimba di 3 anni. Appassionato di tecniche di vendita, di marketing e di Kayaking. Conosciuto per i best seller della serie "Explosion" e per aver aiutato oltre 7000 imprenditori ed aziende ad aumentare i profitti dei loro Business Online.

Lascia un commento

2 commenti

  • Ciao Stefano, voglio ringraziarti per questo splendido sito. A dispetto di molte (troppe) altre “fonti” presenti in rete, i tuoi contenuti sono utili, essenziali, risolutivi. In poche righe ho trovato il “cosa”, il “come” e il “perché” di quanto cercavo. Ti leggo con grande piacere. Simone