Business Online

5 passi da seguire per trovare la tua nicchia

Vuoi dare il via a una nuova attività, ma l’unica cosa che ti trattiene è l’incapacità di scegliere una nicchia di mercato e, magari, dopo aver stilato una lista di tutti i tuoi interessi e le tue passioni ti senti come se non avessi ancora trovato la cosa che vorresti.

Ecco, sopraffarti di questo tipo di pressione per poter scegliere la giusta nicchia potrebbe causare una certa paralisi; è normale che tu voglia metterci tutta l’attenzione possibile nello scegliere un business di nicchia appropriato, ma è sempre meglio alzarsi e iniziare a correre piuttosto che aspettare e vagare senza meta.

In questo modo, potrai testare le tue idee, entrare nel mercato prima di quanto pensi e imparare dai tuoi successi e dai tuoi errori, così, se la tua prima attività non dovesse andare, potrai sempre imparare dai tuoi sbagli e andare avanti con nuove idee.

Se non riesci a decidere, o hai bisogno di più dati su cui lavorare, utilizza i seguenti cinque passi per trovare la tua nicchia di mercato.

1. Identifica i tuoi interessi e le tue passioni

Potrebbe essere qualcosa che hai già fatto, se invece non è così, fai subito una lista delle 10 tipiche aree di interesse e passioni.

Il business non è semplice e a un certo punto ti metterà alla prova, quindi se stai lavorando in un’area di cui non hai molto interesse, le tue possibilità di abbandonare tutto cresceranno, in particolar modo per un imprenditore alle prime armi.

Questo non vuol dire che devi trovare un interesse perfetto, basta che tu sia appassionato di alcuni aspetti della gestione del tuo business; se non hai interesse nell’argomento è difficile che riuscirai a trovare la motivazione per andare avanti.

Ecco delle proposte che ti aiuteranno a determinare quali sono i tuoi interessi e le tue passioni:

  • Come ti piace passare il tuo tempo libero? Cosa pensi di fare in futuro?
  • A quali riviste sei iscritto? Quali sono gli argomenti su cui vorresti avere più informazioni?
  • Appartieni a un club o a un’associazione?

2. Identifica i problemi che puoi risolvere

Avendo in mano la tua lista dei 10 argomenti, potrai iniziare a restringere il campo, quindi, per poter creare un business redditizio, dovrai innanzitutto identificare i problemi che i tuoi clienti targhetizzati stanno affrontando, dopodiché dovrai capire se puoi risolverli.

Lettura correlata:
Information Business: 6 ragioni sul perchè creare il tuo

Ecco alcune cose che potresti fare per individuare i problemi nelle nicchie specifiche:

  • Conduci una conversazione uno a uno o degli incontri col tuo mercato targhetizzato per far venire fuori delle idee. Assicurati di trovare o creare una struttura adeguata per porre quelle domande che ti aiuteranno a scoprire i punti dolenti.
  • Esamina i forum. Vai su Quora o cerca dei forum che siano legati alla tua nicchia di mercato e dai uno sguardo alle discussioni: che domande vengono poste? Quali sono i problemi delle persone?
  • Ricerca delle keyword. Esplora le diverse combinazioni delle keyword su Google Trends e sul keyword planner di Google AdWords: questo ti aiuterà a scoprire quali sono i termini di ricerca più utilizzati e legati ai punti dolenti.

3. Cerca la tua competizione

La presenza della competizione non è necessariamente una cosa negativa, anzi, potrebbe dimostrarti di aver trovato una nicchia di mercato redditizia; ad ogni modo dovrai fare un’attenta analisi dei siti “avversari”, quindi crea un foglio di calcolo in cui inizierai a registrare tutti i siti dei competitor che trovi.

Dopodiché valuta se hai ancora una possibilità per spiccare tra la folla: riesci ancora a rimanere alto in classifica con le tue keyword? C’è un modo per differenziarti dagli altri e fare la differenza, creando un prodotto unico da offrire?

Ecco alcuni segnali che ti faranno capire di aver trovato la giusta nicchia e che potrai avere successo, nonostante ci siano altri siti che offrano i tuoi stessi prodotti:

  • Contenuti di bassa qualità. Non è difficile scavalcare la tua competizione in una determinata nicchia se gli altri imprenditori non creano contenuti dettagliati e di alta qualità per la propria audience.
  • Mancanza di trasparenza. Molti imprenditori che lavorano online hanno avuto la meglio in parecchi settori, creando una presenza autentica e trasparente in una nicchia in cui altri siti erano praticamente anonimi ed esageratamente societari.
  • Mancanza di competizione a pagamento. Se hai trovato una keyword con un volume relativamente alto nelle ricerche, ma con poca competizione e una pubblicità a pagamento, allora avrai un’opportunità in più per sbalordire il mercato.

4. Determina il rendimento della tua nicchia

Ora dovresti esserti fatto una buona idea di quale nicchia dovrai cercare e in quale dovrai lanciarti e, anche se non hai ristretto la tua lista a un solo argomento, avrai comunque trovato delle idee che potrai sviluppare senza problemi.

Lettura correlata:
Sfatati i 10 miti sulle landing page

A questo punto è importante capire la mole del guadagno che riuscirai a percepire nella tua nicchia: ClickBank è un ottimo posto dove iniziare le tue ricerche.

Quindi, cerca i prodotti principali della tua categoria e se non riesci a trovare nessuna offerta, vuol dire che non sei sulla strada giusta, in quanto potrebbe significare che nessuno è stato capace di monetizzare la nicchia di mercato in questione.

Se invece la tua ricerca porta a un decente numero di prodotti – che non siano però sovrabbondanti – sei fortunato: prendi nota dei prezzi, così potrai inserire i tuoi in maniera più competitiva.

Tieni anche a mente che non dovrai iniziare la tua attività con un prodotto che offri per conto tuo, ma dovrai cercare altri partner come dei creatori di altri prodotti, dei pubblicitari e dei proprietari di siti nella tua nicchia, al fine di generare delle provvigioni, mentre lavori alla tua unica idea.

5. Testa la tua idea

Ora hai tutte le informazioni di cui hai bisogno per scegliere una nicchia, pertanto, l’unica cosa che resta da fare è testare la tua idea; un semplice modo per farlo è quello di impostare una landing page per le prevendite di un prodotto che stai sviluppando, dopodiché potrai dirigere il traffico su questa pagina con pubblicità a pagamento.

Anche se non dovessi ricevere delle prevendite, non vuol dire che sei in una nicchia di mercato non redditizia, anzi, potrebbe essere che il tuo messaggio non sia stato scritto in maniera appropriata, o che magari non hai ancora trovato la giusta offerta.

Attraverso l’A/B split test, potrai ottimizzare le conversioni e scoprire se c’è o meno qualcosa che frena il tuo mercato targhetizzato e non lo fa agire.

Pensieri finali

Una volta che avrai confermato la redditività di una nicchia, inizia a sviluppare un sito vero e proprio: vorrai capire come creare un blog e generare più traffico al tuo sito, così da incrementare i tuoi guadagni e salire di livello.

Tuttavia, ricorda che non esiste un procedimento perfetto per trovare una nicchia, quindi sarai tu a dover muovere i fili per condurre il tuo lavoro, ma se ti bloccherai nella fase iniziale della pianificazione, non inizierai mai e, come imprenditore, dovrai necessariamente imparare a iniziare le cose nella maniera più appropriata possibile.

Lettura correlata:
Perchè sono ossessionato dal supporto clienti (e perchè dovresti esserlo anche tu)

Se credi di aver trovato un’idea di business su cui puoi investire, prendi la palla al balzo e vedrai che l’apprendimento e la crescita che proviene dall’azione saranno molto più grandi rispetto ai risultati che otterrai dalla semplice pianificazione.

L'autore del post

Stefan Des

31 anni, Internet Marketer dal 2007, padre di una splendida bimba di 3 anni. Appassionato di tecniche di vendita, di marketing e di Kayaking. Conosciuto per i best seller della serie "Explosion" e per aver aiutato oltre 7000 imprenditori ed aziende ad aumentare i profitti dei loro Business Online.

Lascia un commento