Brand Management SEO

10 tattiche di Link Building per generare traffico gratuito da Google

In media i motori di ricerca fanno girare il 300% del traffico in più rispetto ai social media, quindi, come far sapere a Google che esisti?

Una delle tattiche è quella di puntare l’attenzione su contenuti di qualità. Ma il contenuto in sé non riuscirà a farti scalare la “Top 10” dei risultati di ricerca. Dovresti prendere in seria considerazione il link building.

Sebbene sia un’idea molto significativa, il link building porta con sé la sfida di  ottimizzare blog e sito per i motori di ricerca.

Il che ha degli effetti rilevanti per quanto riguarda l’ascesa del tuo sito nelle ricerche.

Ma che vuol dire link building?

“Si tratta del processo di attirare e istituire dei link diretti al tuo sito che lo aiutino a raggiungere le vette più alte nei motori di ricerca e che facciano arrivare traffico al tuo sito”.

Ma esistono molte voci su come Google reagisce ai backlink innaturali e indesiderati…

Esso aggiorna sempre i suoi algoritmi e cambia le carte in tavola lanciando gli aggiornamenti come il “Panda” o il “Penguin” che ti penalizzeranno per aver usato modi innaturali di avere backlink.

Ho appreso, lavorando con impegno, molte strategie SEM che possono avvantaggiare il tuo business. Ho scelto le 9 migliori strategie che ho attuato. Ognuna di esse ha riscosso un grande successo. Eccole 😀 .

1. Scoop.it

È uno dei miei metodi preferiti per procurarmi dei buoni link in 15 minuti. È un’ottima community di content curation dove gli utenti possono raccogliere dei contenuti interessanti nel web e pubblicarli in formato rivista.

Molte delle pagine su Scoop.it hanno un alto PR (PageRank). Questo tipo di pubblicazioni attira l’attenzione attraverso l’utilizzo dei social network.

Come puoi farlo?

Scegli la categoria del post che vuoi condividere, cerca la pagina di Scoop.it più correlata ad esso e consiglia il tuo post. In base alla mia esperienza, in un giorno il 50% degli utenti lo accetterà, il che vuol dire che in 15 minuti del tuo lavoro, hai ottenuto un bel po’ di quality backlink.

2. Cerca i collegamenti interrotti (broken links)

Questo metodo richiede molto tempo ed è scalabile. Dovresti avere molta pazienza per trovare quei link che hanno l’errore 404.

Lettura correlata:
7 idee per semplificare la tua vita online

È un problema realmente dispendioso in termini di tempo e forze.
Ci sono molte compagnie che hanno cambiato il nome del loro Brand, pertanto i link sono stati cancellati. Credo che questa tattica meriti di essere provata nonostante il tempo e le forze impiegate per ottenere questi link “killer”.

Come trovare i collegamenti interrotti? Su Google puoi utilizzare queste stringhe di ricerca per cercarne alcuni:

  • “Moda” + “siti consigliati”
  • “Moda” + “link utili”
  • “Moda” + “risorse”
  • “Moda” + “strumenti utili”

Così, non appena troverai le pagine, controlla se tutti i link funzionano bene. Quando trovi qualsiasi tipo di collegamento interrotto, puoi immediatamente contattare il proprietario del sito e informarlo dell’accaduto.

Ti consiglio di utilizzare l’estensione di Chrome, Check My Links, che ti aiuterà a trovare tutti i collegamenti interrotti che sono evidenziati in rosso.

Rimpiazza i link morti in Wikipedia

Penso che tu abbia notato alcuni “link morti” sulle pagine di Wikipedia. Essi non vengono rimossi subito, anzi viene aggiunta una nota a piè di pagina con il link del “link morto”. Questo ti darà la possibilità di rimpiazzarlo con il tuo.
Puoi cercarli con questa stringa di ricerca:

site:it.wikipedia.org + parola chiave + “dead link”

Oppure puoi controllare con WikiGrabber e cercare tutti questi link su Wikipedia.Dopo averli trovati, dovrai crearli da capo sul tuo sito e rimpiazzarli col tuo link su Wikipedia.

3. Monitora i backlink dei concorrenti

Potrebbe sembrare inquietante tenere sotto controllo i backlink dei tuoi “rivali”, ma posso assicurarti che ne trarrai delle idee grandiose su come aumentare la qualità ai tuoi link.

Prima di monitorarli, dovrai scoprire i tuoi concorrenti più ardui nelle SERP. Io utilizzo lo strumento RankTrackr, ma puoi partire con uno gratuito, questo lo usi direttamente come estensione di Chrome. Non appena individuerai le loro keyword ed il ranking, puoi usare Ahrefs per avere una lista di backlink collegati a quei siti.

I controlli fatti settimanalmente o mensilmente ti aiuteranno a stare sull’attenti per vedere quali tattiche SEO utilizzano i tuoi concorrenti per acquisire più link e ideare un piano su come riprodurne il maggior numero possibile.

4. Ottieni il massimo dalle Infografiche

Creare e presentare infografiche è una delle strategie di link building più efficaci e potenti nella SEO moderna, anche perché entra in quella nicchia chiamata “Trend Marketing”. Visual.ly è uno dei leader in questo.

Lettura correlata:
7 modi per integrare al meglio la tua SEO attraverso i canali di marketing

Molte persone cercano di stare lontane da questo metodo, creare un infografica professionale infatti costa un occhio della testa…

Ma tu puoi farlo tranquillamente con le seguenti risorse:

Personalmente uso il primo, ha un buon funzionamento e vari temi, anche gratuiti.
Puoi anche cercare dei freelancer su oDesk che lo faranno per te ad un prezzo abbordabile.

Ci sono solo alcuni punti che devi tenere presenti:

  • Includi solo dati da fonti reali
  • Incorpora il link del tuo sito nel codice embed generato (probabilmente qualcuno lo userà sul suo sito e tu potrai usufruire di ottimi backlink)
  • Utilizza un design accattivante
  • Sii breve. Non confondere i fatti nel testo
  • Limita la grandezza dell’infografica a 1500 pixels di altezza
  • Utilizza statistiche che rendano l’infografica maggiormente utile
  • Condividilo tramite social network

Per ottenere un vero ritorno di backlink e visibilità del tuo brand dovrai dare l’opportunità ad altri siti e blog di postare la tua infografica.

5. Rispondi online

Il business non solo richiede di costruire i quality link, ma anche relazioni preziose con i clienti. Monitora l’attività dei tuoi potenziali clienti e controlla cosa fanno online.

Si raccoglieranno in gruppi per discutere di alcuni argomenti su forum e blog. Cerca di monitorare tutte le loro mosse. Puoi utilizzare Yahoo answers, forum, gruppi Facebook, etc.

Puoi anche utilizzare Google Alerts e aggiungere le tua parole chiave per rintracciare ogni riferimento sul tuo Brand o in generale sul tuo settore. Cerca di essere di aiuto e amichevole, non invadente.

Potrebbe richiedere del tempo, ma verrà ricompensato. Hai la possibilità di guadagnarti un’ottima autorità sul web. Gli utenti ti conosceranno e ti seguiranno.

6. Inverti il guest blogging

L’idea è quella di cercare dei guest blogger che scrivano dei contenuti sostanziosi per il tuo sito.

Questo metodo funziona in un modo completamente diverso. Non dovrai soltanto cercare dei blogger che hanno tempo per scrivere un contenuto. L’idea principale è di costruire ottime relazioni con i blogger più influenti. Chiedigli un contenuto per il tuo blog.

Quali sono i vantaggi del guest blogging “inverso”?

  • È un meccanismo efficace per costruire relazioni
  • Il post può essere condiviso dai blogger sui social media
  • È un modo fantastico per piazzare link
  • Mostra ai tuoi lettori le tue nuove prospettive
  • Hai il controllo dei contenuti
Lettura correlata:
Il segreto più grande mai svelato sul traffico web

Dovresti scoprire cosa vuoi che venga fuori dal blogger, definire l’oggetto dell’articolo e per quanto tempo vuoi che contribuisca al tuo blog.

È facile stilare una lista dei blogger con cui vuoi lavorare. Fai delle ricerche, inizia ad invitarli e parla loro di questa opportunità.

 

7. Recensioni dei blogger

Le recensioni sui prodotti, i software e i servizi sono uno dei metodi migliori per avere dei buoni backlink su larga scala, soprattutto per i siti e-commerce.

Come fai a catturare l’attenzione dei blogger? Puoi iniziare offrendogli qualcosa di gratuito così faranno una recensione sui loro siti. Si tratta di un processo abbastanza intensivo che richiede del tempo: hai bisogno di trovare blogger, contattarli, mandargli dei prodotti, aspettare la recensione sul prodotto e inviare un promemoria via email.

È un duro lavoro…

Cerca di trovare blogger nella tua nicchia o settore. Se vendi dei prodotto o delle informazioni che aiutano gli utenti a imparare qualcosa, ad esempio, “x modi di fare il caffè”, dovresti usare delle stringhe come “come fare il caffè”, “fare il caffè a casa”, etc.

Avrai una lista dei blogger che filtrerai in base all’autorità dei siti. Ora devi raggiungerli contattandoli via email, e, con un paio di complimenti, arrivare alla fatidica proposta 🙂 .

Assicurati di quello che stai scrivendo. Controlla gli errori di grammatica e ortografia. Non essere troppo invadente. Ti ricordo di non chiedergli di pubblicare i tuoi link e la recensione. Mettili semplicemente nella condizione di decidere sul tuo prodotto.

8. Procurati feedback

Si tratta di un semplice meccanismo per avere dei backlink. Quando hai per le mani dei prodotti correlati al tuo o usufruisci di servizi inerenti al tuo mercato, puoi lasciare un feedback dichiarando di poterlo pubblicare sul loro sito.

E’ una cosa che giova ad entrambe le parti, tu ottieni un backlink importante e loro un feedback sul prodotto.

9. Quality link dalle citazioni

Monitorare il proprio Brand è importantissimo come ben sai, ma ci sono spesso delle occasioni in cui le persone parlano di te e del tuo brand senza inserire alcun link.

Lettura correlata:
Come ho raggiunto i 5000 dipendenti

E’ naturale, alla fine la gente è pigra 🙂 però tu potresti anche contattarli chiedendogli di inserire un link al tuo sito all’interno della discussione che ha intrapreso. Alla fine non costa nulla e la gente lo farà molto volentieri se sei gentile ed educato.

Segui questa tattica, riceverai parecchi quality backlink.

Qui ho menzionato le mie tattiche preferite per ottenere backlink, prenditi del tempo per digerirle e vedi come funzionano. Se conosci qualche altra tattica, sarò più che felice di ascoltarti nei commenti. 😉

L'autore del post

Stefan Des

31 anni, Internet Marketer dal 2007, padre di una splendida bimba di 3 anni. Appassionato di tecniche di vendita, di marketing e di Kayaking. Conosciuto per i best seller della serie "Explosion" e per aver aiutato oltre 7000 imprenditori ed aziende ad aumentare i profitti dei loro Business Online.

Lascia un commento