Email Marketing

Come creare una squeeze page più sexy di Belen

Ognuno ha i suoi gusti in fatto di donne ma di sicuro troverò poca gente in disaccordo con il titolo di questo post 🙂 .

Prima di iniziare, è importante capire cosa significa avere una Squeeze Page “sexy”.

In realtà questa è una di quelle parole in cui bisogna sempre leggere tra le righe, ognuno ha un suo pensiero a riguardo, il mio in questo caso è inteso come una opt-in page capace di sedurre, di incantare, di persuadere, insomma tutti gli elementi necessari per portare una persona a fidarsi di quella pagina ed inserire il suo prezioso indirizzo email.

Creare una squeeze page persuasiva potrebbe rappresentare un passo importantissimo nella crescita del tuo business e dei tuoi profitti in quanto una opt-in page è considerata il primissimo step che un utente percorre prima di diventare un tuo cliente o affezionato fan.

Senza parlare del fatto che più la tua squeeze converte più iscritti riuscirai a generare alla tua mailing list.

Ci sono tantissimi modi ed ottimizzazioni per creare una squeeze page e di certo non è possibile elencarli tutti in un articolo ma vediamo di approfondire quello che è indispensabile per creare una squeeze page perfetta o quasi ;-).

Le 3 fondamenta di una Squeeze page che funziona alla grande

Ci sono 3 elementi che fanno di una squeeze una pagina così sexy e irresistibile che converte una quantità enorme di iscritti, e questi sono:

  • Il copy
  • Il design
  • La coerenza

Il copy

Sarai ben a conoscenza di quanto sia importante il copywriting nel marketing online ed anche in questo caso (o forse meglio dire soprattutto) è indispensabile comunicare al meglio con il nostro pubblico in modo da trasmettergli il giusto messaggio e dargli modo di pensare veramente poco prima di convincersi ad accettare la tua vantaggiosa offerta (gratuita ovviamente).

Ci sono diversi consigli che potrei darti in meglio, ma voglio regalarti una perla, un consiglio che solo i miei studenti gold hanno avuto modo di ottenere.

Questa è una lezione che ho imparato dopo aver creato oltre 400 squeeze page in chissà quanti mercati differenti, quindi ti prego di leggere attentamente e non dimenticartene mai quando creerai o modificherai la tua “pagina spremi nomi” 🙂 .

Lettura correlata:
Come costruire una buona mailing list tramite il guest blogging

Il miglior modo per persuadere un utente, convincerlo in pochissimi secondi e riempire il form di iscrizione è parlare con i risultati e non con il materiale.

Forse non ti è del tutto chiaro, lasciami approfondire:

Quando creiamo una squeeze la cosa migliore da fare per renderla efficace è scrivere cosa l’utente otterrà con questo tuo regalo, cosa riuscirà a risolvere dandoti la sua email.

In poche parole non devi dirgli: “Ecco 340 video gratuiti su come pescare in mare aperto” ma invece sarà molto più convincente parlare con i risultati, dicendogli semplicemente: “Come pescare 15 pesci al giorno in mare aperto“.

Anche se poi ci saranno sempre 340 video, questo non importa. E credimi, questo mio esempio forse può sembrarti semplice ma si fa prestissimo a cadere nella trappola e a scrivere un copy che, invece di stuzzicare la curiosità e la voglia dell’utente, comunica semplicemente un grande valore senza però un vantaggio reale.

Quindi, cerchiamo di stare attenti e parliamo di risultati. Se prometti di darmi tutti i tuoi segreti sul kayaking io potrei essere interessato, ma se mi prometti che riuscirò a saltare con il kayak giù da ripide cascate, beh credimi, non aspetterò un secondo in più per inserire la mia email nel form di iscrizione.

E non si tratta di fare gli esagerati, anzi. Esagerare spesso porta risultati negativi, perchè una persona normale capisce quando qualcuno sta esagerando per venderti qualcosa.

Condividendo un risultato, una soluzione ad un problema, non fai altro che portare la mente dell’utente ad immaginare quel problema come risolto o a pensare come raggiungere un determinato risultato che prima di quel momento non è riuscito a raggiungere.

Il design

Al diavolo chi dice che il design non è importante, se ne trovi uno, digli che è arrivato il giorno di aggiornarsi 😉 .

Quello che è importante capire in questo punto è che design = comunicazione.

Quindi per persuadere un utente, non dobbiamo usare solo le parole ma anche il design gioca un ruolo importantissimo nella decisione di questa persona.

Lettura correlata:
11 buone norme da seguire sull’oggetto delle email

Il web si è evoluto ed alcune persone sono arrivate a non fidarsi di un sito che non ha un buon design. Lo reputano magari vecchio o poco professionale. La professionalità è quell’elemento che convincerà l’utente a fidarsi di te quando ha ancora qualche dubbio, se è ancora restio ad inserire la sua email.

L’ideale è usare dei template ultra professionali fatti da designer professionisti, ne trovi a tonnellate con OptimizePress (che inoltre ti offre un modo semplice e veloce per costruire le tue pagine di vendita via wordpress).

Ne abbiamo molti altri, la lista è lunghissima. Se vuoi approfondire, scarica I.M. ToolBox (gratuito) dove ti consiglio i migliori tool usati dagli Internet marketer.

Oggi come oggi il traffico internet si è spostato in parte sul mobile. Anche in Italia è molto diffuso, molti lo ignorano, ma il traffico da smartphone e tablet rappresenta oggi ben il 30% del traffico che genererai sul tuo sito web.

Questo è importante perchè è bene ottimizzare la squeeze page anche per il mobile, e lo puoi fare tramite un design responsive.

Quando utilizzi un buon design non solo darai l’impressione di essere un grande professionista ma riuscirai anche a posizionare al meglio gli elementi indispensabili di una opt-in page come la headline, il form di iscrizione, le testimonianze, l’eventuale video, in modo da migliorare l’usabilità della stessa pagina.

La coerenza

Qui viene il bello. La coerenza è quella linea sottile che ti etichetterà immediatamente in due possibili modi:

  1. Una persona affidabile, un esperto da seguire
  2. Una persona che inganna al fine di ottenere l’email

Essere coerenti inizia dalla promessa. Ovviamente ci vuole una grande promessa in una squeeze page per dargli modo di convertire bene ma la promessa va rispettata.

Quello che prometti attraverso la squeeze dev’essere esattamente quello che stai condividendo con l’utente. E purtroppo bisogna fare i conti con questo problema anche quando non diciamo esattamente tutto quello che c’è da sapere per…

Spesso questo accade quando abbiamo una risorsa gratuita simile a quella che vendiamo.

Lettura correlata:
Chi fa più soldi: Autori, Blogger o Internet Marketer?

Se “non vuoi dire troppo” nel tuo omaggio da dare a chi si iscrive perchè approfondisci il discorso nel tuo prodotto a pagamento… beh forse dovresti cambiare promessa se non addirittura l’intera risorsa gratuita.

Non puoi promettere qualcosa che alla fine, in fondo in fondo non rispetti al 110%.

Sii coerente con quello che dici perchè, magari otterrai tanti iscritti ma non otterrai dei buoni risultati in termini di vendite o magari molte persone si cancelleranno proprio perchè non sei stato del tutto corretto.

E la coerenza è importantissima in ogni elemento della squeeze page, non solo con la risorsa condivisa.

Se gli dici che dopo l’inserimento dell’email scaricherà la risorsa, porta l’utente sulla pagina di download. Se gli dici che dovrà controllare la sua email per scaricarla, diglielo senza peli sulla lingua.

Per essere coerenti dobbiamo essere sinceri, non è difficile. Magari stai perdendo un sacco di tempo per scrivere la tua headline super ultra persuasiva quando invece saresti molto più… sexy 🙂 dicendo la verità, facendo trasparire coerenza da ogni pixel della tua squeeze page. Ed oggi essere coerenti è una delle armi più potenti che una strategia di marketing possa utilizzare.

L'autore del post

Stefan Des

31 anni, Internet Marketer dal 2007, padre di una splendida bimba di 3 anni. Appassionato di tecniche di vendita, di marketing e di Kayaking. Conosciuto per i best seller della serie "Explosion" e per aver aiutato oltre 7000 imprenditori ed aziende ad aumentare i profitti dei loro Business Online.

Lascia un commento