Advertising Comunicazione

Come condurre ricerche di mercato di qualità

Stiamo parlando di quella vecchia questione (no, non quella sull’uovo e la gallina),  bensì cosa è più utile. Ricerche di qualità o di quantità?

La ricerca di quantità si basa su fatti e cifre pesanti: sondaggi, analisi dei trend, risultati statistici. Le ricerche qualitative, dall’altra parte, rappresenta un campo di studio molto più ampio che mira a raccogliere dati tramite metodi meno strutturati.

Siamo esattamente nel regno degli antropologi  e degli etnografi, quei ricercatori che conducono gli studi legati a questo settore, osservano i comportamenti e cercano i documenti utili per capire i costumi culturali e le motivazioni, e per capire le ragioni dietro a certi atteggiamenti.

Si focalizzano meno sui dettagli degli eventi e piuttosto cercano di capire perché qualcosa è accaduto.

Questo articolo aiuterà chi fa marketing a saperne di più per competere con successo in un mercato di scala globale, e lo farà in questo modo:

  • Imparando a capire veramente le prospettive e a conoscere i clienti come persone, e non solo considerandoli numeri e trend
  • Mostrando i benefici di una cultura basata sulla comprensione degli aspetti culturali
  • Fornendo un processo passo passo per condurre ricerche qualitative
  • Ricorrendo a conoscenze di qualità per prendere decisioni nel marketing

5 step per chi fa marketing per condurre ricerche di qualità

Per mettere la stessa grinta nei risultati delle ricerche di qualità, chi fa marketing avrà bisogno di progettare la sua ricerca con gli stessi vigorosi standard legati alle ricerche quantitative.

1) Definisci un’area di indagine

Come con una ricerca quantitativa devi iniziare con una descrizione di quello che stai tentando di studiare, ma nelle ricerche qualitative queste domande tendono ad essere più  focalizzate sul “perché” di certi particolari comportamenti.

  • Perché i consumatori dell’est preferiscono una marca di soda rispetto ad un’altra?
  • Cosa guida le persone con un certo partimonio culturale a prendere certe specifiche decisioni negli acquisti?

Stai cercando delle informazioni che ti aiuteranno a rivedere le tue strategie di marketing.

2) Determina un metodo di studio

Accertati del modo in cui andrai a raccogliere queste informazioni.

Pensa a come andrai a raccogliere i dati, chi dovrai intervistare, dove queste interviste avranno luogo, se si tratterà di sessioni individuali o di gruppo, e come documenterai i risultati.

Lettura correlata:
Adblock Plus sta uccidendo le tue conversioni?

3) Raccogli Input

Raccogli dati basati sul metodo di studio identificato. Forse questo passaggio consisterà in semplici osservazioni, o potrebbe richiedere una sessione di intervista ad un intera generazione per avere le giuste prospettive della cultura.

Se il gruppo studiato è abbastanza grande, potresti necessitare di una persona immersa nella cultura specifica per una comprensione maggiore delle norme culturali e delle influenze.

Stai cercando di identificare schemi di comportamento e atteggiamenti, e di capire perché questo specifico individuo o gruppo si comporta in un certo modo.

4) Crea conoscenze

Accedi ai dati che sono stati raccolti con un approccio sia quantitativo sia qualitativo.

Cerca di assegnare valori numerici appropriati, ma sii aperto a osservazioni più ampie e a trend che erano ancora nascosti. Molto spesso, un’analisi narrativa o del contenuto è utile per circoscrivere i risultati.

Soffermati su quei risultati che ti hanno portato a fermarti  e a dire

Ah, quindi questo è il motivo per cui questo gruppo non sta rispondendo ai nostri attuali sforzi di marketing

 

Quando possibile, cerca di dare valore a queste scoperte anche in altri modi.

5) Prendi delle decisioni di marketing

Nel mondo del marketing di oggi stiamo allontanandoci dai limiti del marketing di massa per focalizzarci su un approccio più personalizzato.

Le ricerche qualitative ti aiuteranno in questo processo identificando cosa è importante per certi gruppi, quindi le strategie di marketing possono essere sviluppate per comunicare in modo specifico e coinvolgerli.

Conclusione

In quest’epoca, tutti coloro che fanno marketing hanno bisogno di tutte le informazioni che possono avere sul “perché” e sul “come” viene presa una decisione d’acquisto.

Le emozioni dei consumatori, le sue credenze, le norme culturali e le opinioni sono gli elementi che determinano le loro scelte negli acquisti.

Le ricerche qualitative e quantitative, se usate insieme, daranno a chi fa marketing la possibilità di capire meglio la complessa natura del processo d’acquisto.

Magari richiede una certa interpretazione ma i risultati di una ricerca ben concepita e implementata da studi qualitativi sono abbastanza per avere a disposizione consigli di valore che ti faranno fare scelte di marketing che hanno perfettamente senso.

Lettura correlata:
Non essere noioso: 3 consigli per cercare nuove tecniche di marketing

L'autore del post

Stefan Des

31 anni, Internet Marketer dal 2007, padre di una splendida bimba di 3 anni. Appassionato di tecniche di vendita, di marketing e di Kayaking. Conosciuto per i best seller della serie "Explosion" e per aver aiutato oltre 7000 imprenditori ed aziende ad aumentare i profitti dei loro Business Online.

Lascia un commento