SEO

5 modi per posizionare al meglio un nuovo sito

Una volta che un sito è stato creato, i marketer devono trovare il modo per scalare la classifica dei motori di ricerca, in particolare quella di Google ovviamente. Essere al top delle classifiche assicura maggiore visibilità e guadagni… che possono essere chiamati tali.

Ecco quindi 5 consigli che ti potrebbero portare a dominare i motori di ricerca.

Sii unico per essere notato!

Prima di tutto, un consiglio che va oltre l’indicizzazione, oltre qualsiasi strategia di marketing online.

Essere unico ti da un vantaggio ineguagliabile sulla concorrenza e porta “internet” a fare il lavoro al posto tuo! Se riesci ad essere unico, a differenziarti dalla massa e dare un valore eccelso al tuo pubblico, non dovrai preoccuparti del resto, perché tutto verrà da se, in modo completamente naturale, il pubblico provvederà a darti la visibilità necessaria.

Crea contenuti unici per evitare ogni penalizzazione

Tempo addietro la gente poteva cavarsela riproponendo lo stesso identico contenuto sul svariate directory. Google ha bloccato tutto questo e segnalerà i siti che propongono lo stesso articolo in più siti che riportano al loro.

Per assicurarsi che i siti non vengano mai segnalati, è consigliabile a chiunque di proporre un singolo articolo per ogni directory. Anche se gli articoli sono sullo stesso argomento, devono comunque essere autentici al 100%.

Sicuramente ci vuole del tempo per produrre contenuti unici per ogni sito ma la cosa avrà un impatto positivo a lungo termine sul posizionamento del sito web. Quindi investi il tuo tempo nella produzione di contenuti di qualità e stai a vedere i risultati.

Non creare articoli pieni di parole chiave, scrivi per gli umani

Google vuole dei contenuti che non siano leggibili solo dai computer. Vuole che anche gli esseri umani possano leggerlo in modo confortevole e che si interessino.

Quando le parole chiave non vengono piazzate forzatamente ma hanno un senso nel contenuto che si può leggere in maniera naturale, Google e gli altri motori di ricerca premiano questi marketer e blogger portandoli più in alto in classifica.

La percentuale di parole chiave raccomandata è tra il 3 e il 5%, anche se sinceramente ormai non guardo più questo dato quando scrivo un articolo e i risultati non mancano.

Lettura correlata:
6 modi per ridurre la frequenza di rimbalzo di un sito web

Se un articolo è lungo 1000 parole, mettendo il 2% di parole chiave ognuna di queste apparirà 20 volte nel pezzo… sfido chiunque a non avere difficoltà in questo traguardo senza sembrare troppo meccanico. Tenere a mente questo semplice concetto ti aiuterà ad evitare problemi per l’inserimento delle parole chiave.

Scegli solo Top Directory per presentare i tuoi contenuti

Per ottenere maggior successo, il contenuto dei tuoi articoli deve essere solo presente sulle top directory, come per esempio siti multi autore verificati, dove oltre a creare contenuto per il pubblico di quel sito, inserisci dei link appositi di approfondimento che sono legati al tuo sito web.

Alcune di queste sono legate a temi specifici di nicchia, mentre altre permettono di inviare ogni tipo di argomento. Dato che il traffico su queste directory è enorme, le visualizzazioni sul contenuto degli articoli e dei siti internet sono una garanzia.

Il Guest Blogging è anche una delle migliori soluzioni al momento disponibili.

Produci spesso nuovi contenuti

Per mantenere i riflettori puntati su di te, è fondamentale produrre nuovi contenuti, spesso. E’ risaputo che Google & Co preferiscono siti aggiornati e con continui contenuti freschi freschi. Le raccomandazioni ufficiali sono di creare almeno 2-3 nuovi pezzi ogni settimana.

Creare contenuti regolarmente farà in modo che i lettori tornino sul sito per saperne di più perché saranno interessati a trovare roba nuova da leggere, e saranno anche invogliati a tenere sotto controllo il tuo sito per vedere se c’è qualcosa di nuovo.

Tieniti aggiornato con gli ultimi trend per l’ottimizzazione (SEO)

Quello che funzionava l’anno scorso potrebbe non funzionare quest’anno. I trend SEO sono in continua evoluzione (soprattutto negli ultimi anni). Per mantenersi aggiornati è di fondamentale importanza seguire i feed RSS di un blog professionale SEO.

Esistono inoltre svariate mailing list dedicate a provvedere perle di saggezza ai proprietari di business online e possono essere seguite semplicemente andando sui siti internet di professionisti dell’ottimizzazione SEO.

Oltre a questi 5 consigli , i web marketer si devono assicurare che il loro sito internet siano in linea con i motori di ricerca. Per costruire un sito internet deve essere utilizzato un codice chiaro così che gli “spider” dei motori di ricerca vi si possano facilmente intrufolare.

Lettura correlata:
Quante volte dovrei condividere contenuti sui social media?

Inoltre le parole chiave devono essere utilizzate equamente attraverso il contenuto delle pagine web, come nei titoli delle pagine, in ulteriori sottotitoli e nei contenuti.

Se segui questi consigli e il sito internet è strutturato per essere ottimizzato senza sforzo, non ci saranno problemi nel dominare i motori di ricerca. Dopo un po’ di tempo, otterrai un posto in prima pagina e i profitti aumenteranno terribilmente 😉 .

L'autore del post

Stefan Des

31 anni, Internet Marketer dal 2007, padre di una splendida bimba di 3 anni. Appassionato di tecniche di vendita, di marketing e di Kayaking. Conosciuto per i best seller della serie "Explosion" e per aver aiutato oltre 7000 imprenditori ed aziende ad aumentare i profitti dei loro Business Online.

Lascia un commento