Brand Management Imprenditoria

La storia di Daymond John e i suoi consigli agli imprenditori

Da giovane, Diamond John ebbe una rivelazione per ciò che riguarda la sua passione dell’hip-hop e della moda, così creò una brand-line di abbigliamento rivolta alla cultura, appunto, dell’hip-hop.

Tutto iniziò con la sua idea di inserire le sue magliette nei video: in questo modo le persone pensavano che la FuBu fosse una grande azienda, quando invece lui aveva creato solo 10 magliette, mentre nel frattempo lavorava in un ristorante.

Ciò che lo ha spinto a creare il brand della FuBu è stato il suo amore per l’Hip-Hop, nonostante si considerasse un misero rapper e un misero ballerino.

Le sue conoscenze per lavorare con LL Cool J come “sandwich runner”, assieme alla sua produttività e la sua ambizione per portare il prodotto su un altro livello è stato l’inizio di qualcosa più grande di ciò che si sarebbe aspettato.

Daymond John vede un Imprenditore come:

Qualcuno che sopra le proprie spalle ha la responsabilità di ogni singolo fallimento che si possa presentare. Un imprenditore è qualcuno che ha bisogno di scoprire qualcosa e, non subito, ma prima o poi riuscirà a sbloccare un modo per rendere produttiva la sua idea. Si tratta di una figura che dovrà assumersi la responsabilità delle proprie azioni…

…e dovrà realizzare che, sebbene ci siano molte persone che potranno aiutarlo a raggiungere il successo, l’unico responsabile dei propri fallimenti sarà l’imprenditore stesso.

All’inizio, per Daymond John è stato semplice il percorso da intraprendere nel proprio business, ma ora afferma “Adesso è anche più facile sbagliare“.

A questo punto della sua carriera ha così tante opzioni da scegliere, ma non abbastanza informazioni che possano aiutarlo.

Tende a gettare denaro in tanti progetti, l’80% o 90% dei quali non funziona; d’altro canto, però, egli è circondato da molte risorse che gli permettono di aspettare e cercare altre opportunità che altri non prenderebbero in considerazione.

Come imprenditore, “non smetterai mai di imparare” e, anche se egli ha fallito più di quanto abbia avuto successo, ha potuto riconoscere sia i suoi punti di forza che quelli di debolezza grazie ai suoi sbagli.

Lettura correlata:
7 idee per semplificare la tua vita online

Tutto questo percorso, soprattutto l’ultima fase, gli ha permesso di crescere nelle aree in cui è appassionato e trarne ottimi vantaggi.

Consigli sui progetti che vale la pena seguire

Come imprenditore, è di fondamentale importanza impostare i tuoi obiettivi al fine di raggiungere il traguardo tanto ambito.

Anche se hai un progetto extra che richiede un minimo di 7 ore a settimana, imposta fasi e obiettivi da raggiungere che non siano eccessivi: dovrai riuscire a seguirli senza problemi.

Tutto questo ti aiuterà a distinguere le tue priorità, così da aggiungere, passo dopo passo, sempre più energie e impegno nei confronti del tuo progetto.

La tua priorità è quella di fare migliaia di euro a settimana? O di fare la differenza nel mondo al servizio di qualcuno? Quanto ti stai impegnando?

“Alla fine ti renderai conto che sei tu il cliente: cosa farai per uscirne? L’obiettivo ora è di cambiare la vita delle persone, nel frattempo averne una e stimolare gli altri” – Daymond John

La gioia nel suo lavoro

“All’inizio volevo incrementare una cultura e sono stato fortunato perché molte persone mi hanno aiutato” afferma Daymond John.

“Mi è dispiaciuto quando ho visto che, nel momento in cui guadagnavo molto, avevo molte persone intorno, ma non per le ragioni che mi aspettavo”; quando il lavoro iniziò a prendere una brutta piega Daymond ha capito che persone aveva intorno.

Tutto questo gli ha fatto capire che voleva divertirsi, ma anche far soldi con le persone che egli stesso ammirava, infatti all’inizio, la sua passione per il FuBu era di divertirsi e dare qualcosa a coloro che lo circondavano.

Per Daymond, è molto di più di uno stile di vita: era dare una migliore esperienza alla sua famiglia, agli amici, alla loro salute e alle altre persone intorno a lui attraverso il suo servizio. I guadagni erano in secondo piano.

Sono affari, niente di personale

Bisogna distinguere fra affari e sfera personale, non credere che gli altri businessmen vogliano tagliarti fuori.

Lo stesso Daymond ha licenziato molti dei suoi amici per poi dire scherzosamente “Vieni al barbecue domani?“, l’unico problema era che non potevano lavorare insieme.

Lettura correlata:
6 cose che familiari ed amici dovrebbero capire di un Internet Marketer

Sia la sfera lavorativa che quella personale richiedono un patto che deve essere seguito; ad esempio, se stipuli un contratto con un cliente, ma non intendi seguirlo, perderai quel cliente che si dirigerà verso qualcun altro.

Lo stesso accade con gli amici: se dai loro un determinato numero di ore in cui lavorare, ma loro ne rispettano solo 5, il patto si romperà.

Con questo voglio dirti che entrambe le parti devono lavorare cooperando, ecco perché anche Daymond ha dovuto mandar via dei suoi amici, nonostante coprissero posizioni importanti.

John, non lavora spesso su qualcosa di nuovo, in quanto preferisce migliorare ciò su cui già lavora e sa come gestire e affrontare.

Non esistono scorciatoie quando si tratta di raggiungere gli obiettivi e ottenere risultati: o apprendi nuove abilità per crescere o trovi qualche altro esperto che lo faccia al posto tuo.

“Ho provato la collaborazione e ho notato che i partner strategici sono molto più importanti del denaro…

…ho preferito dividere con qualcuno un euro, piuttosto che provare a imparare nuove abilità da solo col rischio di perdere tante altre informazioni su un altro settore” – Daymond John

Imparare dagli errori

Nonostante la FuBu vada a gonfie vele su tutto il territorio mondiale, ci sono state molte cadute e riprese che l’azienda ha dovuto affrontare.

Daymond John aveva pensato creativamente alla propria attività, ma non “al business dietro di essa”, così ha perso circa 5 milioni di dollari su un album che stava mettendo su con un artista.

E’ stato in quel momento che ha capito che non c’erano scorciatoie: ha colpito il produttore, ma non ha visto arrivare grandi numeri.

“Abbiamo ottenuto visibilità? Sì! Ma sotto il profilo del modello di business abbiamo perso”: ha capito che nonostante gli obiettivi siano decisi e impostati, spesso non sai cosa stai facendo.

Quando si tratta poi dei salari, creati una soluzione: “Circondati di mastermind: individua l’attivo e il passivo, dopodiché imponiti delle fasi da seguire per crescere e crescere sempre di più.”

Cos’hai imparato da Daymond John? Qual è la sua migliore citazione per te? Lascia pure un commento nella sezione qui sotto!

Lettura correlata:
[Internet Marketer] Come far crescere il tuo Personal Brand (4 piattaforme)

L'autore del post

Stefan Des

31 anni, Internet Marketer dal 2007, padre di una splendida bimba di 3 anni. Appassionato di tecniche di vendita, di marketing e di Kayaking. Conosciuto per i best seller della serie "Explosion" e per aver aiutato oltre 7000 imprenditori ed aziende ad aumentare i profitti dei loro Business Online.

Lascia un commento