Email Marketing

Tutto quello che devi sapere per far crescere la tua mailing list

In entrambe le sue campagne elettoriali il team del Presidente Obama ha contato moltissimo sulla promozione via email per raccogliere fondi.

Nel 2012 per esempio, con la raccolta fondi via email sono stati raccolti quasi 690’000 dollari in donazioni!

Per raccogliere una somma tale tramite l’email marketing, il team di Obama ha dovuto realizzare due obiettivi:

  1. creare una mailing list con milioni di persone
  2. motivare queste persone a fare delle donazioni

Se le email sono diventate la maggior fonte digitale di raccolta fondi per un futuro Presidente, immagina cosa potrebbero fare per una community attiva per il tuo business.

Oggi andremo ad esplorare alcuni dei segreti per farti creare ed attivare una mailing list.

1. Guidare il traffico

Prima che inizi a occuparti della conversione degli iscritti, devi posizionare il box per le iscrizioni alla mailing list sotto il naso dei visitatori.

Almeno inizialmente, questo è il miglior passaggio “stile imbuto” e probabilmente farà le veci di una strettoia per raccogliere iscritti, in questo modo ti potrai concentrare sul costruire il tuo traffico velocemente.

Lancia dei concorsi Giveaway

Noah Kagan ha fatto crescere la lista email di AppSumo di 147’000 iscritti in soli 10 mesi grazie al potere dei giveaway. La cosa funziona anche meglio se si considera che ogni nuovo iscritto genera un profitto di 0.83$, quindi tutti i nuovi iscritti si traducono in oltre 100’000$ di profitto (valore dell’iscritto).

Quindi come hanno sfruttato i concorsi per generare cosi tanti nuovi iscritti?

Scegliendo un prodotto che il loro pubblico in target avrebbe apprezzato, hanno fatto in modo che la gente si iscrivesse per vincere il premio passando attraverso determinate azioni come iscriversi via email e condividere su Twitter.

A causa della naturale diffusione tipica dei social, questi giveaway amplificano i risultati della promozione iniziale per raggiungere velocemente un pubblico piu ampio, il tutto incrementando nel frattempo la visibilità di AppSumo.

Ma i giveaway non sono creati tutti allo stesso modo.

Il premio deve essere il tipico prodotto o servizio che il tuo target ideale vorrebbe, proprio per attirare le giuste persone e non creare una mailing list non targhetizzata che ti etichetta solo come spammer. Quindi quello che ti consiglio è di cercare i prodotti che attirano il tuo target, non solo una massa di gente a caso.

Scrivi dei guest post su blog popolari

Airbnb è cresciuto grazie a Craiglist. Upworthy ha usato a suo vantaggio Facebook.
Queste aziende si sono collegate con piattaforme esistenti importanti per ottenere una crescita incredibile.

Tu puoi fare lo stesso scrivendo dei guest post.

Se sai che ti rivolgi ad un pubblico che potenzialmente segue già altri blog simili al tuo, cerca di proporre i tuoi guest post a quegli stessi blog!

Lettura correlata:
Email Marketing: 4 semplici (e stupidi) errori che dovresti evitare

Quindi, piuttosto che aspettare che il tuo pubblico ti trova, vai direttamente dove ci sono i tuoi potenziali lettori.

Si tratta di un’impresa notevole, scrivere articoli per più blog non è una cosa semplice. Ma niente è impossibile, e ti potresti trovare con una valanga di traffico grazie a tuoi articoli pubblicati su blog già famosi.

Puoi partire contattando i più “piccoli” per prendere confidenza con il guest blogging, e poi focalizzarti solo su blog più grandi o addirittura magazine, per crescere anche più velocemente.

 

Come ottimizzare i risultati del tuo guest post?

Per incrementare ed ottimizzare i risultati di un guest post (visto che ti costeranno tanta fatica) potresti addirittura offrire un incentivo per iscriversi (un ebook per esempio) come approfondimento del tuo articolo direttamente sul sito sul quale pubblichi.

Quindi trova un blog che sia popolare nel tuo settore, scrivi dei contenuti meravigliosi, offri un incentivo per fare in modo che la gente si iscriva e stai a guardare la tua Mailing List crescere.

Lavora sull’ottimizzazione per cercare traffico

A questo punto hai pubblicato un nuovo interessante pezzo e l’hai promosso per bene sui social media. Grande! Goditi quest’iniziale ondata di visitatori.

Due settimane dopo…

Quante persone ti stanno ancora trovando su Facebook o su Twitter?

Probabilmente non molte.

I Social Media sono un ottimo canale, ma generalmente si tratta di una possibilità che svanisce in breve tempo.

Per ottenere il massimo dal contenuto su cui hai lavorato, devi trovare una risorsa per il traffico che continui a mandarti dei visitatori per mesi o anni. Concentrati sull’aumentare anche il traffico dai motori di ricerca, in particolare Google, cerca di posizionarti al meglio e questo ti garantirà un flusso di visitatori migliore, targhetizzato e duraturo.

 

 

Cosa puoi fare per ottimizzare il contenuto che hai già creato per avere miglior traffico tramite il motore di ricerca?

 

2. Convertire i visitatori

Quindi immaginiamo che hai del traffico. Quanti dei tuoi visitatori possono iscriversi alla tua mailing list? Il 5%? L’1%?

Migliorare il tasso di conversione trasformando un visitatore saltuario in un iscritto alla mailing list ha un effetto imponente e continuo per la crescita della tua mailing list, quindi ti conviene passare del tempo ottimizzando questo passaggio.

Crea un incentivo epico

Cosa offri di valore alle persone che le possa convincere ad unirsi alla tua lista?

Di default, stai chiedendo a qualcuno di fare una scelta oggi (unendosi alla tua lista) per una ricompensa che arriverà subito dopo l’iscrizione, o un risultato che otterrà seguendo i tuoi consigli.

Nel momento in cui la tua promessa è debole o non è stimolante per gli utenti, automaticamente non otterrai grosse percentuali e a lungo andare la tua mailing list potrebbe crescere con il contagocce.

Lettura correlata:
Come aumentare le conversioni attraverso lo split testing delle CTA

Concentrati sulla promessa, dai vero valore, risolvi un problema, ed otterrai conversioni da paura!

Creare un Lead Magnet epico non è semplice, leggi questo articolo che potrebbe darti qualche spunto in più.

 

Aggiungi un popup in uscita

Dove si può iscrivere la gente alla tua mailing list? Probabilmente anche tu hai il classico box per le iscrizioni sulla barra laterale (sidebar), forse un altro all’inizio o alla fine del tuo post.

Tutto questo va bene ed é perfetto ma quanti dei tuoi visitatori noteranno questi box iscrizione?

Se vuoi convincere un visitatore ad iscriversi alla tua mailing list, prima di tutto devi catturare la loro attenzione.

Per catturare l’attenzione dei lettori, i popup sono diventati famosissimi dal giorno in cui Popup Domination uscì fuori con un plugin per WordPress.

Poi pian piano sono nati strumenti come SumoMe, Optin Monster e MailMunch che ora sono i più affidabili sul mercato.

Un popup (solitamente con l’exit intention, ovvero che appare prima che l’utente esca dal sito), convertono l’800% in più del traffico in iscritti.

 

Una volta che hai visto il potere dei popup, non tornerai più indietro 🙂 .

Testa tutti gli elementi

Qual è il colore migliore per un pulsante di iscrizione? Il miglior copy per un headline promozionale? Il miglior posizionamento per un box?

Chiedi a qualsiasi persona che si occupa di marketing cosa ne pensa e ti risponderanno tutti: dipende.

Nonostante tutti i casi studio del mondo, i risultati individuali variano moltissimo.

Il colore del bottone che fa miracoli per una azienda potrebbe ottenere ZERO sul tuo sito, quindi testare diventa importantissimo.

split test popup

Come puoi vedere, questo semplice test del colore di background ha prodotto un incremento dello 0,4%, che a fine hanno si tradure in un incremento di circa 3500 iscritti in più. Niente male no?

Allo stesso tempo, studiare quale Lead Magnet funziona meglio, quale posizione converte di più e così via, ti permette di ottimizzare il sito ed offrire un’esperienza di navigazione superlativa.

 

Crea degli incentivi con articoli specifici

 

Ogni marketer crea poche risorse da poter regalare a chi si iscrive, questo perché non è proprio facile creare un ebook o un video corso ogni giorno :).

Quindi l’offerta che fai con il tuo Lead Magnet spesso è generica, cerca di rivolgersi ad un target più ampio.

Target ampio= tasso di conversione inferiore.

Anche su questo blog abbiamo deciso di testare gli incentive per articoli specifici.

Se vai su questo articolo, vedrai che il Lead Magnet è completamente diverso da quello che offriamo su tutto il sito. Essendo un target molto specifico, ho deciso di proporre i video gratuiti di Video Explosion, ed il risultato è stato pazzesco!

Lettura correlata:
1000 iscritti con 3 ore di lavoro al giorno

Questo singolo miglioramento del target ha stabilito il tasso di conversion del su quell’articolo del 18%, ovvero il 600% in più di quelli generici.

Ora, questo potrebbe sembrare piuttosto complicato. Creare incentivi con articoli specifici sarebbe come scrivere un nuovo ebook per ogni articolo? Quasi! Ma potresti semplicemente creare un power point molto breve come se fosse una checklist per riassumere i punti importanti dello stesso articolo che l’utente sta leggendo.

 

Armato dei tuoi incentivi, installa SumoMe sul tuo sito, e convertirai nuovi iscritti fin dal primo giorno 😉 .

3. Coinvolgimento degli iscritti

Bene, ora hai finalmente una ricca mailing list. Congratulazioni! Cosa pensi di farci?

Fare in modo che qualcuno si unisca alla tua lista è solo una parte della battaglia. Ti hanno concesso un momento della loro attenzione. Ora devi mantenerla.

Invia più frequentemente

Se invii troppe email alcune persone semplicemente le ignoreranno, o magari nemmeno si iscriveranno.

Sono gli incubi di chi fa marketing, paralizzati e appesi al soffitto in un buio magazzino, obbligati a fissare un monitor gigante dall’altra parte della stanza che fa il conto alla rovescia degli iscritti alla mailing list. Orribile.

Quindi se incrementare il numero delle email inviate infastidisce gli iscritti, la cosa non funziona affatto bene, o no ? In realtà non è per niente vero. Nell’email marketing, come in tutto il marketing, il punto non è raggiungere la maggior parte della gente.

Il punto è raggiungere la gente giusta

Ricordi come il presidente Obama ha raccolto quasi 690’000$ tramite l’email marketing durante le seconde elezioni nel 2012?

Durante le ultime critiche settimane della campagna, Obama ha significamente aumentato il volume delle email inviate.

In risposta, il tasso delle email aperte è precipitato del 14% pari a quello di una campagna di basso profilo, ma le donazioni sono a dir poco aumentate!

I veri fan di Obama erano felici di ricevere un maggior numero di email e hanno mostrato il loro entusiasmo con tanti dollari in donazione. Quindi rifletti sulla tua mailing list per un momento.

Chi vorrebbe veramente ricevere più email da te?

La risposta è semplice: i tuoi clienti migliori.

Vorresti far felici i tuoi iscritti contenti di ricevere una email all’anno o soddisfare i tuoi più grandi fan mandando email terribilmente interessanti 3 volte alla settimana?

Personalizza in modo autentico

Sappiamo tutti che usare il nome di un iscritto lo rende felice, giusto? A dire il vero, uno studio su 10 milioni di email di marketing ha scoperto che una personalizzazione finta come questa crea l’effetto opposto.

La nuova generazione apprezza il realismo, ed è facile individuare una personalizzazione finta.

Lettura correlata:
Quick tip #3: SumoMe List Building - Ci voleva!

Hai mi ricevuto una email che ti chiamava per nome? Tipo  “Caro Marco…”

Non ti sei accorto subito che era comunque una sorta di newsletter? Una email inviata a chissà quante persone? Come ti sei sentito?

Noi odiamo essere ingannati e quella sensazione si estende fino a coprire le aziende che cercano di ingannarci senza successo.

Tuttavia, questo non significa che il potere della personalizzazione sia andato perso!

Lo stesso studio ha scoperto che una sincera personalizzazione, come modificare il contenuto delle mail in base alla history degli acquisti o alla demografia, determina una reazione positiva nel 98% della gente.

Quando stai costruendo la tua lista, questo livello di personalizzazione probabilmente non sarà realistico, ma mentre la tua lista cresce cerca i modi giusti per segmentare i tuoi iscritti in base ai tipi di email che aprono e su cui cliccano.

Ottimizza per i dispositivi mobile

Lo sai che il 66% delle email nel 2014 vengono aperte su uno smartphone o da un tablet?

Se aprissi la tua ultima email sul mio cellulare, secondo te vorrei vedere un design pulito e reattivo o vorrei trovarmi davanti a un’orrenda creazione che si dovrebbe vedere solo su desktop?

Sapendo che un numero sempre maggiore degli iscritti alla mail stava leggendo da un dispositivo mobile, Crocs decise di fare un test.

Mise insieme 3 design diversi di email:

  • una tradizionale email per desktop statico,
  • una mail statica per mobile
  • una mail reattiva che appariva attraente sia su desktop sia su mobile.

I risultati furono piuttosto interessanti.

L’email più reattiva raccolse il maggior successo, come ci si aspettava, ma la versione statica per desktop a dire il vero ha superato nelle prestazioni la versione statica per mobile.

Questo sottolinea due fattori importanti in merito all’email marketing via mobile:

  1. Creare qualcosa che appaia interessante sul mobile si traduce in reddito
  2. Anche se il 66% dei lettori apre le mail su un dispositivo mobile, quel 34% che utilizza il desktop rientra ancora tra i clienti di maggior valore. (La versione per desktop statica ha superato quella per mobile)

Quindi dai un’occhiata al design della tua email e assicurati di non creare un’esperienza poco piacevole a 2/3 dei tuoi iscritti.

Riepilogando

Per creare una mailing list efficace che raggiunge i tuoi obiettivi, fai crescere il traffico tramite concorsi focalizzati sul target e guest post, converti gli iscritti con incentivi importanti e specifici e coinvolgili frequentemente utilizzando le email ottimizzate per dispositivi mobile.

Qual è l’azione piu efficace che hai eseguito per aumentare o coinvolgere gli iscritti della tua lista? Lascia un commento qui sotto!

L'autore del post

Stefan Des

31 anni, Internet Marketer dal 2007, padre di una splendida bimba di 3 anni. Appassionato di tecniche di vendita, di marketing e di Kayaking. Conosciuto per i best seller della serie "Explosion" e per aver aiutato oltre 7000 imprenditori ed aziende ad aumentare i profitti dei loro Business Online.

Lascia un commento