Business Online

5 fasi per creare un piano strategico di una sola pagina per la tua attività

Quando iniziai la mia attività, non avevo il tempo per ponderare e stilare delle strategie su dei complessi business plan, anzi dovevo dedicarmi ogni secondo a raggiungere risultati per i nostri clienti, così da costruire un brand e far crescere la nostra reputazione e i nostri referral.

Da allora, abbiamo visto una crescita così grande che ora non possiamo fare a meno di un piano, in quanto, senza una strategia, potremmo perdere delle opportunità, arrestare la nostra crescita e limitare il nostro successo.

Ad ogni modo sono ancora prevenuto e penso che sia meglio agire piuttosto che pianificare, in quanto un business plan troppo complesso non sarà d’aiuto né a me, né a nessun altro nella mia attività.

Ecco perché amo questa frase di Harnish “Se vuoi far rientrare tutti i tuoi dipendenti in un’unica pagina, dovrai necessariamente far rientrare qualsiasi cosa in una pagina”.

La strategia di una pagina permette agli imprenditori di ridurre tutto a un modulo più semplice, allineandolo con i valori fondamentali, gli obiettivi, lo scopo finale e la lista delle attività.

In breve: ogni azienda che abbia un guadagno che vada da circa 1 milione di euro a 250 milioni, dovrebbe essere capace di creare un piano di una sola pagina; ecco quindi le cinque fasi che ti aiuteranno nell’impresa.

1. Leggere “Scaling up”

Questo libro di Verne Harnish, si focalizza sulle quattro decisioni, fondamentali agli imprenditori per raggiungere il successo, che si incentrano su: persone, strategia, esecuzione e denaro.

Harnish non solo fornisce una sana conoscenza e ottime informazioni, ma anche il quadro generale necessario per poter creare un piano strategico di un’unica pagina, così i leader potranno sviluppare al meglio e dare priorità ai loro obiettivi, capendo cos’è davvero importante, prima ancora di buttarsi a capofitto nel piano.

2. Determina il tuo obiettivo e i valori fondamentali

I valori fondamentali dovrebbero includere ciò che l’azienda dovrebbe e non dovrebbe fare: cosa rappresenta realmente l’organizzazione? Quali sono i principi più importanti che dovrebbero guidare ogni azione e decisione?

Sviluppare da quattro a cinque valori cardine è fondamentale ai fini dell’identità e della cultura dell’azienda, ma è altrettanto importante che non siano meccanici: non creare nuovi valori per cercare di implementarli nell’azienda un domani, piuttosto concentrati su quelli presenti, tenendo a mente che tutte le persone coinvolte nella tua attività possono avere un’idea su quali siano questi valori.

Lettura correlata:
Aggiungi colore al tuo Copywriting

L’obiettivo finale è invece un’altro tipo di considerazione che però va di pari passo con i valori: perché esiste l’organizzazione? A cosa mira?

Ecco, capire con precisione scopo e valori è il primo passo verso la creazione di strategie e piani, infatti Harnish scrive che “se i valori cardine sono l’anima dell’organizzazione, gli obiettivi fondamentali (che qualcuno chiama “missioni”) ne saranno il cuore”.

3. Identifica il tuo scopo finale

Ogni business ha bisogno di uno scopo audace e concreto che rappresenta l’Everest, ovvero la montagna che l’organizzazione dovrà scalare nei prossimi 10 o 30 anni: l’obiettivo potrà essere qualitativo o quantitativo, l’importante è che dovrà essere misurabile.

Questo notevole obiettivo rappresenta la motivazione principale di ogni persona facente parte dell’organizzazione, in quanto dà qualcosa all’intero team su cui lavorare: è qui che l’attività dovrà concentrarsi e dove piani e strategie dovranno lavorare insieme.

Come scrive Harnish, “Questo è il motivo per cui dobbiamo ricordare a noi stessi che sia nel lavoro che nella vita la gratificazione non è nell’arrivo, ma nel percorso”; tutto dovrà essere equilibrato, dalle strategie a lungo termine alle azioni più piccole e segmentate.

4. Scegli i giusti IEP

Strategie e piani dovranno essere calcolati in modo che abbiano un senso per l’organizzazione nel suo insieme, pertanto gli IEP (Indicatori Essenziali di Prestazione) assieme ai numeri determinanti dell’azienda, dovranno essere in linea con le promesse del brand, così come quest’ultimo dovrà riflettere i valori fondamentali e gli obiettivi: tutto dovrà avere un equilibrio.

A questo punto, utilizzando i reali indici quantitativi per guidare le persone nel tuo business, potrai facilmente calcolare il successo degli individui e dei tuoi team, così quando i tuoi dipendenti raggiungeranno gli obiettivi, potrai premiare la loro performance, scegliendo ricompense in linea col tuo brand.

5. Riduci tutto a liste di azioni responsabili e personali

Per raggiungere gli indici chiave necessari, tutti i dipendenti dovranno avere un ruolo preciso e capire le proprie responsabilità; pertanto, assegna le liste delle cose da fare a delle persone specifiche e imposta in maniera diretta le aspettative.

Informa ciascuno sul proprio ruolo e le proprie responsabilità nei confronti dell’azienda: i vari team dovranno sapere chi fa cosa, in modo da evitare confusioni e portare a termine il lavoro efficientemente, altrimenti, qualora dovesse cambiare il piano, le responsabilità e le mansioni potrebbero confondersi.

Lettura correlata:
Perchè un Marketer DEVE usare un Mac (5 ragioni)

Spesso un processo dinamico porta a regolari cambiamenti ai fini della crescita e più si va avanti, più sono necessari degli aggiornamenti, ecco perché è di fondamentale importanza chiarire ogni posizione dei dipendenti della tua attività!

L'autore del post

Stefan Des

31 anni, Internet Marketer dal 2007, padre di una splendida bimba di 3 anni. Appassionato di tecniche di vendita, di marketing e di Kayaking. Conosciuto per i best seller della serie "Explosion" e per aver aiutato oltre 7000 imprenditori ed aziende ad aumentare i profitti dei loro Business Online.

Lascia un commento